,

Come monitorare la salute del proprio hard disk

Mai più brutte sorprese dai nostri hard disk

E’ bene sapere che ogni componente hardware nasce e muore proprio come ogni cosa a questo mondo, capire in che punto ci troviamo ci aiuterà a decidere se cambiare o meno quel componente.

L’hard disk da segni abbastanza evidenti riguardo ad un mal funzionamento.
Se la scrittura o la lettura vi risulta improvvisamente troppo lenta e vi compaiono molti messaggi di errore quando cercate di copiare un file, forse è arrivato il momento di capire quale sia la salute del vostro hard disk.

CrystalDiskInfo

Ci sono tanti software per capire lo stato lo stato del proprio hard disk in particolare oggi useremo CrystalDiskInfo. CrystalDiskInfo è totalmente gratuito e ci permette di capire in modo molto semplice e dettagliato lo stato dei nostri hard disk ed SSD sia interni che esterni.
Rechiamoci qui per scaricare il file di installazione. A download ultimato clicchiamo sul file exe e procediamo col processo di installazione.

Una volta installato e aperto CrystalDiskInfo ci troveremo davanti ad una interfaccia semplice con subito lo stato del nostro disco. Se abbiamo collegato più dischi possiamo switchare da l’uno all’altro cliccando sulle semplici schede in alto.

Stato disco:

  • Buono; significa che lo stato del disco è ottimo e non dovete preoccuparti
  • A rischio; significa che lo stato del vostro disco è precario ed è consigliabile rilevare i problemi contrassegnati da un pallino giallo e ricercarli su google.
  • Pericolo; significa che il vostro disco potrebbe lasciarvi da un momento all’altro ed è consigliabile fare subito un backup dei proprio dati.

 

Scritto da Enzo De Simone

20 anni di pura passione per ogni tipo di tecnologia. Tutto il resto è noia!

Commenti