,

iPhone 8: arriva la Function Area

iPhone 8 con la scansione integrata nello schermo possibile grazie alla Function Area

Dai rumour degli ultimi giorni sembrerebbe che il nuovo iPhone 8 non sarà più dotato del classico Touch ID per integrare le funzioni di scansione direttamente nel panello display.

L’indiscrezione che circola nel web da un po’ di tempo, viene riportata dall’analista Ming-Chi Kuo, sempre molto affidabile sul mondo Apple.

L’azienda di Cupertino Apple predisporrà una zona apposita dello schermo, al momento ribattezzata Function Area.

function area

Secondo quanto riferito dall’analista il prossimo iPhone 8 vedrà l’introduzione di uno schermo OLED curvo da 5.8 pollici, con una superficie effettivamente touchscreen di 5.15 pollici. La porzione inferiore, infatti, sarà dedicata a funzioni aggiuntive, tra cui appunto la scansione delle impronte digitali che nei modelli precedenti era garantita dal tasto Home con Touch ID.

La Function Area dovrebbe basarsi sugli stessi comandi funzione capacitivi presenti sulla maggior parte degli smartphone Android, senza però alcuna soluzione di continuità con i display

La barra quando non è in uso di conseguenza fungerà esattamente come lo schermo con cui è abbinata, mostrando tutte le immagini ed i messaggi informativi. Il Touch ID sarà quindi sostituito con un sistema di bio-riconoscimento per l’identificazione dell’utente.

Il bio-riconoscimento potrebbe essere effettuato mediante un lettore ottico agli infrarossi collocato sotto al display, con la capacità di riconoscere l’utente leggendo le impronte della dita poggiate sullo schermo, o con altri sistemi all’avanguardia di riconoscimento facciale o la scansione dell’iride. Per il momento non si sa quale sarà l’opzione scelta dall’azienda di Cupertino.

Così come già noto, il nuovo iPhone 8 potrebbe vedere una scocca in vetro rinforzato curvo, sorretta da uno scheletro in acciaio inossidabile. Lanciato in concomitanza con i classici iPhone 7S e iPhone 7S Plus, il device verrà considerato un modello di alta fascia, tanto che si parla già di prezzi di partenza superiori ai 1.000 dollari. Non resta che attendere il mese di settembre per conoscere tutte le novità provenienti dalla California.

Scritto da Giulio Antenucci

Amo la musica, mi mette di buon umore. Appassionato di tecnologia: #APPLE addicted; amo essere sempre informato riguardo le ultime novità tecnologiche. Mi piace fotografare ed amo stare in compagnia davanti una birra

Commenti