,

Project Titan: nuovo brevetto Apple

Nuovo brevetto Apple legato al progetto di guida automatica

Nuovo brevetto Apple legato molto probabilmente al tanto chiacchierato “Project Titan”, il progetto che potrebbe presto dar vita ad una piattaforma di guida automatica per le autovetture di produttori terzi.

Project Titan

Il brevetto in questione ci mostra un sistema in grado di rilevare le potenziali situazioni di pericolo o la presenza di veicoli speciali, così da mettere noi guidatori in allerta in modo da poter aumentare l’attenzione. Utilizzando una serie di sensori applicati a freni, volante e altre componenti del veicolo, il sistema invia un alert generico quando viene rilevata una potenziale situazione di pericolo come ad esempio una frenata o sterzata improvvisa, oppure la troppa vicinanza con un altro veicolo sfruttando i sensori di parcheggio. Questo alert viene inviato a tutti i veicoli nelle vicinanze che includono lo stesso sistema, così da avvisare per tempo il guidatore. Nel brevetto, si parla anche dei vari algoritmi in grado di constatare se il comportamento “anomalo” di un guidatore è legato ad una reale situazione di pericolo, ad esempio avviando l’alert solo dopo che più auto hanno tenuto un comportamento simile in quella zona.

Il brevetto spiega anche che tali alert possono essere inviati automaticamente anche in presenza di auto della polizia in un determinato luogo, segno che sulla strada potrebbe esserci un pericolo o un incidente. Sul display dell’auto, il conducente potrebbe anche vedere le icone delle altre auto e leggere eventuali messaggi di sicurezza.

pensiamo che si tratta di un brevetto molto interessante che va a salvaguardare l’incolumità di noi guidatori. Voi che ne pensate? Presto potremmo vedere la tanto chiacchierata Apple iCar?

Scritto da Giulio Antenucci

Amo la musica, mi mette di buon umore. Appassionato di tecnologia: #APPLE addicted; amo essere sempre informato riguardo le ultime novità tecnologiche. Mi piace fotografare ed amo stare in compagnia davanti una birra

Commenti