,

BlackBerry 10 OS: la morte di una stella.. mai nata

Ripercorriamo la storia di BlackBerry 10 OS, dalla nascita all’abbandono di BlackBerry

BlackBerry Live a New York: nasce BlackBerry 10 OS

Sono passati quattro anni dalla presentazione alla BlackBerry Live in diretta streaming mondiale avvenuta il 21 Febbraio 2013 di BlackBerry 10 OS e dei nuovi terminali della mora BlackBerry Z10 e Q10.

Ospite d’eccezione della BlackBerry Live fu la cantante pop Alicia Keys, che assieme al vecchio CEO dell’ allora RIM (Research-In-Motion) Thorsten Heins presentarono i nuovi prodotti.

I giornalisti e gli sviluppatori presenti all’evento rimasero talmente stupefatti dalle capacità dei nuovi device e del nuovo os di BlackBerry che affermarono che BlackBerry fosse ritornata di nuovo la società che rinnovava il mercato della telefonia e che potesse competere contro le grandi società del settore come Apple, Samsung e Microsoft.

BlackBerry 10 OS si sarebbe posizionato come quarto polo tra gli altri tre sistemi operativi per mobile circolanti a quel tempo che erano iOS, Android e Windows Phone.

Il travagliato cammino di BlackBerry 10 OS

Come putroppo sappiamo, la sorte di BlackBerry OS e dei device che montano questo sistema operativo fu ostacolato da moltissimi problemi.

Dopo i primi mesi di commercializzazione di BlackBerry Z10 e Q10, arrivano i primi problemi: la mancanza delle principali applicazioni nel nuovo marketplace di BlackBerry (il BlackBerry World), come la mancanza di WhatsApp (la più famosa ed utilizzata app di messaggistica instantanea) portò numerose lamentele da parte dei primi utenti di questo nuovo OS.

La app WhatsApp, fu resa disponibile nel BlackBerry World solo moltissimo tempo dopo la presentazione del nuovo sistema operativo, perché WhatsApp Inc. , che era proprietaria dei diritti intellettuali dell’applicazione, non aveva inizialmente intenzione di sviluppare una versione per questo sistema operativo; solo dopo le lamentele degli utenti e  solo dopo le lettere di RIM indirizzate a WhatsApp Inc. si ebbe l’applicazione.

Il marketplace di BlackBerry nel frattempo cresceva, ma cresceva con pochissime app, cosi alla versione 10.2 di BlackBerry 10 OS arrivo l’emulatore Android (alla versione 4.3 Jelly Bean) che permetteva di virtualizzare le app Android sui terminali BlackBerry OS 10.

Questa soluzione fece da tampone momentaneamente; dopo aver chiuso con Amazon degli accordi commerciali, uscì BlackBerry 10 OS versione 10.3 che aveva preinstallate l’appstore di Amazon e la propria app per gli acquisti online.

Nascono BlackBerry Passport e BlackBerry Classic: la luce in fondo al tunnel? No.

Vennero presentati i nuovi terminali di punta della casa canadese il BlackBerry Passport (con l’iconica forma a passaporto) e il BlackBerry Classic (che ricalcava l’onda del passato di BlackBerry, quello dei tasti fisici e della tastiera QUERTY che ne ha portato il successo dell’azienda) che furono ben accettati dal pubblico e amati dagli affezionati dell’azienda.

BlackBerry Passport e Classic con BlackBerry OS 10.3 installato riescono a vendere molte unità, ma il mercato della telefonia e degli smartphone però si stava concentrando solo su due poli: Apple e Google.

iOS ed Android in quel periodo iniziarono a conquistare sempre di più fette di mercati, lasciando purtroppo delle minuscole fette, sennò briciole di mercato a Windows Phone e a BlackBerry OS 10.

Nell’ultimo periodo, da qualche anno BlackBerry sta lasciando pian piano al loro destino tutti i loro device con a bordo il loro sistema, in favore di un alleato commerciale più forte.

BlackBerry Priv: si cambia faccia.. definivamente

Venne rilasciato nel 2015 BlackBerry Priv, il primo smartphone Blackberry con a bordo Android (era in versione 5.1.1 Lollipop) che sanciva il cambio definivo di sistema operativo ad Android.

Di lì, vennero lanciati altri dispositivi con il sistema operativo di Google come DTEK50 e DTEK60.

L’ultimo arrivato e presentato al MWC di Barcellona del 2017 è il BlackBerry KeyONE (smartphone con schermo touch e tastiera fisica QUERTY).

BlackBerry sancisce la morte del suo sistema operativo: non verrà supportato più

Attualmente dovrebbe uscire un aggiornamento minore di BlackBerry OS 10 la 10.3.3 per tutti i device BlackBerry OS 10: ma BlackBerry sul futuro del proprio OS è chiara, non verrà più supportato. (a mio malincuore)

Scritto da Stefano Santoro

Tutto ciò che riguarda hi-tech ed informatica mi ha sempre affascinato fin da piccolo, ho 20 anni e studio Informatica all'Università di Bari "Aldo Moro". Il mio sogno nel cassetto è fare della mia passione, l'informatica un lavoro; ma per ora mi fermo solo a condividere con voi questo nuovo, bellissimo ed inesplorato mondo che è l'informatica. That's me, enjoy it!

Commenti

  • Federico

    Dalla presentazione del BB10 alla sua commercializzazione avvenuta con notevole ritardo anche a causa dei gestori, poco disponibili a concedere una finestra di lancio per un prodotto nel quale rispondevano scarsissima fiducia (a quanto pare a ragione), e a seguire per tutto il suo primo anno di vita, le comunità BlackBerry furono attraversate da accesi dibattiti che le divisero profondamente.
    Da un lato c’erano i sostenitori di principio che difendevano a spada tratta il nuovo sistema operativo ignorando come se non esistessero le tantissime considerazioni che dapprima ne evidenziavano l’assoluta inadeguatezza a fronte di una forte richiesta per un “OS8” destinato ad ammodernare l’ormai storico sistema operativo dei RIM senza stravolgerne completamente le caratteristiche che ne garantivano l’unità e successivamente, dinanzi all’assoluta freddezza nella risposta del mercato {gli obsoleti OS 7. 1 continuavano a vendere per il 75% del totale e BB10 dimostrava una capacità nulla di attrarre nuova clientela) chiedevano alla Casa di sccantonare questo assurdo progetto per far ritorno al suo naturale segmento di mercato.
    Heins non sentì ragioni ed il timone venne mantenuto su BB10; l’azienda inizio ad accumulare perdite per mezzo miliardo di dollari per trimestre ed in breve tempo si ritrovò sull’orlo della bancarotta.

    Il modo realistico di vedere la storia di BB10 è questo.

    • Stefano S. Santoro

      Questa è la dura realtà di come sono andate veramente le cose, io ho preferito raccontarlo in maniera un po’ diversa, in maniera malinconica. Però il succo è purtroppo è quello che hai detto tu.