, ,

Google e Btrfs il possibile nuovo Filesystem di Android

Google é interessata a Btrfs per rimpiazzare EXT 4 ma rimangono alcune mancanze da risolvere prima dell’implementazioni su Android

Google sta valutando la possibilità di una futura implementazione di Btrfs in Android.

Secondo un ingegnere di Google il filesystem è in sviluppo da anni ma ancora persiste la mancanza di alcune funzionalità fondamentali per il “robottino verde”, uno dei campi in cui Btrfs ha più problemi è laCifratura nativa a livello file” fondamentale per l’utilizzo su Android. Attualmente viene utilizzato EXT4 che supporta la cifratura fscrypt oltre che lo stesso viene utilizzato in innumerevoli distribuzioni Linux.

Btrfs o (Binary-Tree-File-System) è un filesystem nato parecchi anni fa precisamente nel 2007 con l’obiettivo di portare alcune caratteristiche di ZFS sviluppato da Sun Corporation per Solaris.

Oggi ormai è approdato anche su molte distribuzioni Linux ci sono vari motivi per il quale Google sta optando per passare a Btrfs sopratutto per una maggior compatibilità con le memorie Flash, la compressione nativa, i sottovolumi e gli snapshot.

Gli snapshot sarebbero molto utili quando si aggiorna il sistema operativo per evitare di perdere tutti i dati.

Ora sta a Google decidere se i vantaggi di Btrfs sono superiori rispetto al tempo che   bisogna impiegare per effettuare i dovuti cambiamenti per farlo funzionare su Android.

Scritto da Davide Moro

Sono un ragazzo giovanissimo "tecnology addicted" pugliese precisamente di Ostuni, da quando ero piccolo già la tecnologia mi affascinava in tutti i suoi aspetti, alla fine è diventata una delle tante passioni che ho. E sopratutto mi piace condividerla con voi informandovi delle ultime notizie del settore.

Commenti