,

Anonymous violato il Ministero degli Esteri italiano

Nella giornata di ieri il gruppo di cyber-attivisti Anonymous ha violato il Ministero degli Esteri e pubblicato vari documenti su di esso

Anonymous ha portato a termine un colpo di massima importanza ai danni del Ministero degli Esteri. Come riportato da alcuni fonti la divisione italiana di Anonymous ha trafugato alcuni dati di una certa importanza racchiusi tutti in un file excel, l’attacco sarebbe legato ad una falla del CMS precisamente di Joomla che ha permesso di ottenere: nomi e cognomi, rimborsi spese ed email del personale delle ambasciate e dei consolati e le fatture di tutte le attività svolte dal 2012 ad oggi. Il motivo dell’attacco secondo Anonymous  sarebbe quello di pubblicare le spese “pazze” che il governo italiano effettua.

Il ministero ha risposto con un comunicato stampa il quale afferma che ogni fattura della Farnesina è regolarmente vistata dalla Ragioneria ed è conforme a soddisfare le legittime esigenze di funzionamento dell’amministrazione. Oltre che il ministero ha sporto denuncia contro ignoti per l’atto che ha commesso Anonymous, e per far luce su ciò che è accaduto. Nel frattempo i tecnici del ministero si spera stiano sistemando i loro sistemi informatici penosi e pieni di falle. Per chi fosse interessato all’argomento può leggere l’articolo del blog di Anonymous Italia dove viene spiegato tutto e ci sono dei link dove poter scaricare i dati del database. 

 

Scritto da Davide Moro

Sono un ragazzo giovanissimo "tecnology addicted" pugliese precisamente di Ostuni, da quando ero piccolo già la tecnologia mi affascinava in tutti i suoi aspetti, alla fine è diventata una delle tante passioni che ho. E sopratutto mi piace condividerla con voi informandovi delle ultime notizie del settore.

Commenti