, ,

Ecco le nuove funzioni di Android 8 Oreo

Android 8 Oreo ecco le principali novità e funzioni

La prima release ufficiale di Android 8 Oreo è stata rilasciata da Google qualche giorno fa per i primissimi dispositivi supportati prodotti dalla casa di Mountain View come Google Pixel, Google Pixel XL, Nexus 5X, Nexus 6P e Pixel C.

La nuova versione del sistema operativo del robottino verde era molto importante e molto attesa, infatti abbiamo deciso di unire le principali funzioni della nuova versione di Android in questo articolo sotto forma di FAQ.

Ma quali sono le novità maggiori Android 8 Oreo?

1.Modalità PIP (Picture in Picture)

Si tratta di una modalità che permette di visualizzare un contenuto all’interno di una finestra fluttuante mentre nella schermata sottostante si può utilizzare un’altra applicazione o si può navigare all’interno delle funzioni del sistema.

Questa modalità però deve essere supportata nativamente, per il momento le sole app a supportare la modalità PIP sono molto poche (al momento solo Whatsapp, YouTube, Chrome e Google Play Movies la supportano assieme a pochissime altre).

Ma non preoccupatevi, Google ha fornito dei tools neccessari agli sviluppatori per integrare nelle loro app questa feature.

2. Autofill (Completamento automatico del testo nativo)

Questa nuova funzione attivabile nella sezione “Lingua e Immissione” delle impostazioni di Android, compila automaticamente nei campi di testo in cui viene richiesto, gli username e le password immesse con il nostro account Google che ha salvato precedentemente in maniera intelligente direttamente dal sistema, in modo da poter essere più veloci e produttivi.

Ad esempio, dopo aver scaricato qualsiasi applicazione che richieda un accesso come Facebook, Android 8 Oreo recupererà in maniera completamente automatica i vostri dati di accesso da sessioni precedenti di Chrome evitandoli così di riscriverli una seconda volta.

3. Gestione delle notifiche

Una nuova feature, ripresa dall’app Inbox di Google, permette di rimandare la lettura di una qualsiasi notifica, in modo da non leggerla immediatamente (perchè in quel momento siamo occupati) e successivamente essere avvisati quando siamo più liberi.

Di default il sistema ritarda la notifica di un ora, ma l’utente può decidere se ritardare la notifica anche di 15 e 30 minuti o perfino due ore, semplicemente con uno swipe.

Inoltre sempre con uno swipe, possiamo accedere ad una nuova schermata per la categorizzazione delle notifiche per ogni singola app.

Si tratta di una funzione che presenta due facce della medaglia: se dal primo lato possiamo notare una notevole personalizzazione delle notifiche in base a suoni, vibrazioni, priorità per ogni gruppo di notifica ed altri elementi, nell’altra invece vediamo come un utente medio non riesce a configurare così tanti parametri.

Cosa cambia in Android 8 Oreo per il Pixel Launcher?

In Android 8 Oreo il Pixel Launcher si aggiorna introducendo alcune novità come i Notification Dots, la Smart Text Selection e il File Manager nativo nell’app Download.

Vediamoli ciascuno nello specifico:

  • Notification Dots:

Si tratta di un badge colorato che appare sull’icona dell’app per avvertire l’utente della presenza di notifiche non lette per quell’app. Una pressione prolungata sul Notification Dot fa apparire una finestra che dà accesso alle scelte rapide, alle notifiche in sospeso e al relativo widget in caso l’app ne supporti uno.

  • Smart Text Selection

Si tratta di una feature che dove supportata, permette di selezionare in maniera intelligente tutto il campo di testo che ci interessa come ad esempio un numero di telefono, un indirizzo, un indirizzo di posta elettronica ecc.. tutto questo con un singolo tap, selezionando tutto il campo interessato e successivamente mostrarci tutte le opzioni che possiamo fare con quella stringa selezionata.

  • File Manager nell’app Download

In Android 8 Oreo è stato introdotto un file manager molto essenziale (che accontenterà la maggior parte degli utenti) che permetterà di caricare suonerie direttamente nel nostro smartphone senza ausilio di terze app.

Ci sono miglioramenti a livello di prestazioni?

Google ha introdotto diverse novità per diminuire il consumo della batteria e della RAM e migliorare le prestazioni, anche se ora è presto per dire se i miglioramenti di Google abbiano riscontri positivi (servono infatti test più approfonditi).

Inoltre ha migliorato il booting del proprio sistema operativo, infatti è il doppio più veloce rispetto ad Android Nougat e da ora Android riduce l’accesso alle risorse di sistema alle applicazioni in background, a tutto vantaggio dell’autonomia e del consumo di RAM.

E’ rimasta qualche altra novità?

Si. L’ultima versione di Android introduce anche un nuovo set di emoji in stile Whatsapp ed iOS lasciandosi il set proprietario di icone che aveva introdotto già da Android 2.3 Gingerbread assieme a miglioramenti in ambito business per chi usa lo smartphone per lavoro.

Per quali dispositivi è disponibile Android 8 Oreo?

Attualmente Android 8 Oreo è stato rilasciato per i dispositivi Nexus 5X, Nexus 6P, Pixel, Pixel XL, Nexus Player e Pixel C.

Successivamente l’aggiornamento arriverà per tutti quei dispositivi che hanno una ROM Android Stock o quasi come ad esempio Nokia, Motorola ed Essential e, in seguito, per tutti gli altri big del mercato come LG, Samsung, Huawei, HTC e Sony.

Scritto da Stefano Santoro

Tutto ciò che riguarda hi-tech ed informatica mi ha sempre affascinato fin da piccolo, ho 20 anni e studio Informatica all'Università di Bari "Aldo Moro". Il mio sogno nel cassetto è fare della mia passione, l'informatica un lavoro; ma per ora mi fermo solo a condividere con voi questo nuovo, bellissimo ed inesplorato mondo che è l'informatica. That's me, enjoy it!

Commenti