,

DeepL Traduttore sfida Google, Microsoft e Facebook

Il nuovo traduttore tedesco DeepL basato su reti neurali è pronto a sbaragliare tutti

Disponibile online da ieri e già in Italianoil servizio è l’ultima trovata dell’azienda tedesca DeepL conosciuta precedentemente con il nome di Linguee, fondata dal 2009 è specializzata nel campo dell’intelligenza artificiale per le lingue. È suo uno dei primi motori di ricerca per le traduzioni, Linguee ha all’attivo circa 10 miliardi di query processate e raccolte da circa un miliardo di utenti.

Quest’anno la società ha pubblicato DeepL Traduttore una piattaforma di traduzione automatica neurale che si candida a far sparire tutti i suoi concorrenti delle grandi aziende americane attive sul campo da più tempo.

Noi di Techzoop l’abbiamo provato e le risposte date inserendo un testo in inglese sono abbastanza buone, ma il testo prodotto non è pronto all’uso ma la pertinenza e il livello di affidabilità tradotti è interessante, tutto ciò grazie al suo motore con intelligenza artificiale in grado di interpretare il contesto delle parole usate. Tecnicamente e grazie ad una particolare configurazione dell’architettura di reti neurali a garantire la maggior qualità nella traduzione sfruttando il supercomputer Islandese che effettua circa 5,1 petaflops [5,1 milioni di miliardi] di operazione in virgola mobile al secondo; è al ventitreesimo posto della classifica dei supercomputer nel mondo. Tutta questa potenza viene usata per l’addestramento e l’apprendimento tramite dei testi multilingua di circa un miliardo raccolti nel corso degli anni da DeepL e quindi ottenere un linguaggio più naturale possibile.

DeepL Traduttore quindi si comporta meglio di tutti i suoi competitor? Secondo l’azienda si e a dimostrazione di ciò ci sono i blind test che lo hanno messo a confronto con la concorrenza seguendo lo standard Bleu (Bilingual Evaluation Understudy) che confronta i testi tradotti meccanicamente con quelli di un traduttore il risultato è che DeepL Traduttore non ha rivali. 

Il sistema attualmente supporta 42 combinazioni di lingue in futuro è prevista l’inclusione del mandarino, giapponese e russo.

Il suo fondatore Gereon Frahling con un passato in Google nel Dipartimento di ricerca di New York ha espresso qualche parola sulla sua ultima creatura:

L’idea di costruire e lanciare il miglior sistema di traduzione automatica neurale al mondo ha impegnato l’azienda in grossi investimenti che non hanno impedito di offrire il prodotto gratuitamente per il pubblico. Grazie agli introiti pubblicitari spiega Frahling siamo sempre riusciti a mantenere il servizio gratuito anche se stiamo pensando ad una versione premium da offrire al mercato business da lanciare entro qualche mese e al rilascio di Api a pagamento per poter implementare il nostro motore di traduzione all’interno di assistenti digitali, dizionari, app di apprendimento delle lingue e programmi di traduzione professionale.

DeepL con il suo traduttore automatico neurale è leader mondiale nel campo adesso i competitor che si basano ancora su traduzione basate su statistiche dovranno rifare tutto e cercare di rispondere.

Scritto da Davide Moro

Sono un ragazzo giovanissimo "tecnology addicted" pugliese precisamente di Ostuni, da quando ero piccolo già la tecnologia mi affascinava in tutti i suoi aspetti, alla fine è diventata una delle tante passioni che ho. E sopratutto mi piace condividerla con voi informandovi delle ultime notizie del settore.

Commenti