,

Come utilizzare al meglio Google Maps

Vuoi usare al meglio Maps? Dopo l’uso di questi trucchi lo sfrutterai Google Maps al 100%

Google Maps è il servizio di mappe online più conosciuto al mondo, chiamato molto comunemente maps o mappe di Google, oltre ad essere soltanto una cartina stradale digitale è un ottimo navigatore gratuito che non ha nulla da invidiare a nessuno dei suoi concorrenti a pagamento.

Cos’è Maps

Maps, così si chiama l’app ufficiale delle Google Maps, oltre ad essere un grossa cartina stradale digitale funziona anche come navigatore satellitare grazie alla rete cellulare del nostro smartphone o tablet e grazie al GPS dei nostri dispositivi smart.

Dove scaricare Google Maps

Google Maps è disponibile su una vasta gamma di dispositivi, possiamo accedere da web (dal sito maps.google.com), da app Windows e macOS e sopratutto da app iOS ed Android per smartphone e tablet.

Sui cellulari con a bordo il sistema operativo Android, Maps è già installato sul vostro smartphone assieme a tutte le app della suite di Google (Google Play Store, Google Play Musica, Google Play Edicola, Google Foto, Google Drive, ecc..), invece, sfortunatamente per i dispositivi iOS, bisogna scaricare l’app Maps direttamente dall’App Store di Apple.

Come acquisisce i dati Google Maps

Per l’acquisizione dei dati su mappe stradali, luoghi, punti d’interesse, attrazioni turistiche, traffico, code e molto altro, Google Maps si basa attraverso i feedback degli utenti e alle segnalazioni ricevute da enti che gestiscono strade ed autostrade (come A.N.A.S ed Autostrade per l’Italia) assieme anche all’utilizzo delle famosissime Google Car che fotografano le strade per digitarizzarle in StreetView (utilissima funzione di Maps che ci permette di vedere com’è fatta una via o una piazza). Ovviemente, tutti questi dati vengono spediti a Google e infine rielaborati da sviluppatori ed ingegneri che lo implementeranno nelle nuove versioni delle mappe.

Cosa si può fare con Maps

Google Maps oltre ad essere sia mappa stradale digitalizzata e un ottimo navigatore gratuito ti permette di cercare locali, luoghi d’interesse, attrazioni turistiche e molto altro.

Rappresenta, Maps, per chi arriva in una nuova città o in un nuovo paese il primo aiuto per muoversi in quel posto, promuovendo, grazie ai feedback degli utenti, il turismo in un determinato punto d’interesse visitato da molti turisti (ad esempio il Colosseo a Roma) oppure, grazie alle recensioni lasciate dagli utenti, può promuovere o bocciare un locale (ad esempio un ristorante, una pizzeria, un cinema, una sala giochi ecc..).

Queste sono solo alcuni dei molteplici usi che possiamo fare di Maps e lo potremmo sfruttare ancora di più, utilizzando al pieno tutte le sue funzionalità.

Alcuni trucchi di Google Maps

Molto spesso anche gli utenti più accaniti utilizzatori di Maps non si accorgono che esistono alcuni piccoli trucchetti che potrebbero davvero migliorare la loro esperienza d’uso del navigatore Google Maps di Google.

La nostra guida oggi si occuperà proprio di questi piccoli e semplici trucchetti vitali, che in gergo inglese vengono chiamati “life hacks”:

Ecco i trucchi di Maps più utili

  • Utilizzare le mappe offline: Se avete pochi gigabyte nel vostro piano a disposizione e la vostra meta è lontana vi consigliamo di utilizzare l’opzione di Maps che ti permette di scaricare una “zona offline” che ricopre dal vostro punto di partenza all’arrivo. Si può accedere a questa funzionalità facendo semplicemente uno swipe verso destra, cliccare su “Mappe Offline” e successivamente cliccare su “Seleziona la tua mappa” e una volta selezionata la porzione di mappa da scaricare la potrete utilizzare offline per 30 giorni e successivamente a questi giorni le mappe scaricate verranno cancellate automaticamente.

  • Memorizzare i luoghi più frequentati: Se visitate spesso delle zone, di cui non vi ricordate la loro locazione, Google Maps vi viene in aiuto anche in questo caso, infatti oltre a salvare la via di casa e del vostro ufficio o scuola, Maps ci permetterà di salvare nella voce “I tuoi luoghi” i luoghi che hai etichettato (le etichette rappresentano i tuoi luoghi preferiti come ad esempio casa, ufficio, mamma, scuola ecc..), salvato (nella sezione salvati trovi raggruppati tutti i luoghi che ha memorizzato nel tuo account Google), messo in programma (cioè Google attraverso Google Calendar e Gmail sarà in grado di memorizzare l’indirizzo di un locale dove si è prenotato) e alla fine visitato (come locali, attrazioni turistiche, punti d’interesse ecc,,).

  • Rivedere le destinazioni precedenti: Attraverso la funzione “Cronologia” possiamo rivedere le passate destinazioni con un semplice swipe verso destra.

  • Misurare la distanza tra due luoghi: Maps, ci permette attraverso l’uso di un piccolo mirino che possiamo richiamare in qualsiasi parte della mappa di creare un rettangolo tra un punto A della mappa ad un punto B, di misura la distanza tra quei due punti.
  • Ricercare durante la navigazione un qualsiasi punto d’interesse: Se sulla strada cercate una stazione di servizio, un hotel, un ristorante o perfino un bagno pubblico potete nella schermata di navigazione di Google Maps cercare questi luoghi e l’applicazione in automatico aggiungerà una tappa intermedia e vi condurrà fino al punto interessato.

Questi secondo noi, sono i trucchi più utili e versatili per sfruttare al 100% il vostro Maps, che se usato correttamente assieme a questi cinque trucchi, quest’app può rivelarsi un ottimo competitor rispetto ai navigatori satellitari portatili o installati nelle nostre auto oppure rispetto agli altri navigatori satellitari a pagamento presenti come app sugli smartphone.

Seguici sui nostri canali social, commenta e condividi i nostri articoli con gli hashtags:

#Staytech #Staytechzoop

Buona reazione! 😀

Scritto da Stefano Santoro

Tutto ciò che riguarda hi-tech ed informatica mi ha sempre affascinato fin da piccolo, ho 20 anni e studio Informatica all'Università di Bari "Aldo Moro". Il mio sogno nel cassetto è fare della mia passione, l'informatica un lavoro; ma per ora mi fermo solo a condividere con voi questo nuovo, bellissimo ed inesplorato mondo che è l'informatica. That's me, enjoy it!

Commenti