,

Meizu M6 Note One Piece Edition “sbarca” in Cina dal 25 settembre

Meizu in onore del famoso manga/anime ha produtto una special edition del suo M6

Ebbene sì, dopo Oppo anche Meizu ha prodotto una variante special di un suo smartphone, in particolare si parla del Meizu M6 One Piece Edition.

Diverse le modifiche apportate al terminale, innanzitutto notiamo la scocca rossa, le bande delle antenne colorate di giallo e sulla parte posteriore, oltre al logo del produttore, troviamo anche quello della bandiera di Luffy (Rubber nella versione italiana). Infine il tasto fisico centrale mBack sarà contornato di rosso.

Ma le modifiche non riguardano solo il design, infatti ci sarà anche una personalizzazione software che include non solo tutta una serie di wallpaper a tema One Piece, ma le stesse icone saranno perfettamente ispirate al manga (orologio e file manager per citarne alcune).

Per finire, Meizu ha previsto anche una serie di bastoni per i selfie, ispirati all’impugnatura della spada di Zoro.

Per quanto riguarda i prezzi dipenderanno dalla variante che preferiremo:

  • Meizu M6 Note One Piece Limited Edition – 3 GB RAM / 32 GB Storage – 1699 Yuan (249 Euro)
  • Meizu M6 Note One Piece Limited Edition – 4 GB RAM / 64 GB Storage – 2399 Yuan (349 Euro)

Pressoché invariate le caratteristiche tecniche del device rispetto alla versione base, che riportiamo di seguito:

  • Display 5.5″ IPS LCD fullHD (1920×1080)
  • Processore Qualcomm Snapdragon 625 octa-core, 14 nm, fino a 2.0 Ghz
  • Sistema Android 7.1.2 personalizzato Flyme 6
  • Doppia fotocamera posteriore 12 + 5 MP, f/1.9, struttura a 6 lenti, Sony IMX362 o Samsung 2L7, Pixel da 1.4 um, Full Pixel Dual-core focus 0.03 s e quad-flash LED.
  • Fotocamera frontale 16 MP
  • Supporto dual-SIM LTE, Bluetooth 4.2, GPS
  • Sensore impronte digitali sul pulsante Meizu Mback
  • Batteria da 4000 mAh con supporto alla ricarica rapida Meizu mCharge 18W

 

Scritto da Daniele Salimonti

Ho 21 anni, sono un appassionato di ogni tipo di tecnologia, sempre alla ricerca di novità nel campo hi-tech. Studente universitario al Corso di Laurea in informatica.

Commenti