,

Samsung Galaxy Note 8 recensione completa e video unboxing

Non uno smartphone, ma lo smartphone! Il top di gamma di Samsung, il signor Galaxy Note 8

Il prodotto di oggi non ha certo bisogno di presentazioni, si tratta del top di gamma ultimo arrivato di casa Samsung. Oggi ci concentreremo su lo smartphone per eccellenza: il Galaxy Note 8.

Probabilmente le mie parole vi sembreranno esagerate, e dettate da un amore di parte nei confronti di questo terminale, ma non trovo altre parole per descrivere uno smartphone che è caratterizzato da ampie dimensioni del display coniugate ad una caratteristica che lo contraddistingue e lo rende unico nel suo genere: la S Pen.

La serie 8 porta con se un gran peso sulle spalle dopo le sfortune capitate al suo predecessore Note 7 e, vista da noi consumatori italiani, l’aspettativa era molto alta dato che Samsung per politiche di marketing ci ha abbandonati all’ormai lontano Note 4 non commercializzando in Europa il Note 5 e di fatto non producendo mai Note 6.

Di seguito vi spiegherò cosa mi ha spinto a comprare questo smartphone e per quale motivo ve lo consiglio nonostante il suo prezzo sia così alto.

Galaxy Note 8 Unboxing

La scatola, in pieno stile Samsung, completa ma essenziale allo stesso tempo contiene:

  • Galaxy Note 8
  • cavo USB di tipo C per la ricarica
  • adattatore da muro da 2A fast charging
  • adattatore da tipo C a USB
  • adattatore da tipo cCa microUSB
  • cuffie AKG in ear
  • libretto di istruzioni

Samsung Galaxy Note 8 caratteristiche tecniche

  • Processore Octa-Core Exynos 8895 Quad Core 2.3GHz + Quad Core 1.7GHz, 6 giga di RAM
  • Doppia fotocamera posteriore, Dual OIS: Grandangolo 12 MP Dual Pixel, F1.7, teleobiettivo 12 MP, F2.4
  • Fotocamera anteriore 8 MP, F1.7, HDR automatico, AF con Selfie Flash
  • Memoria interna da 64 GB, espandibile con microSD o microSDHC fino a 256 GB
  • Infinity display da 6.2 pollici con rapporto 18.5/9, Dual Edge Quad HD SuperAMOLED
  • Scansione dell’iride e del viso
  • Lettore di impronte digitali
  • Sistema operativo Android 7.1.1 Nougat
  • Peso e dimensioni 162.5 x 74.6 x 8.5 mm per 195 grammi di peso
  • Batteria da 3300mAh

IL PRODOTTO

Esteticamente, e non solo, ricorda molto un S8 plus; i materiali sono i medesimi: vetro nel posteriore e metallo per la scocca. La differenza sostanziale non sta tanto negli 0,1 pollici di differenza delle dimensioni del display quanto all’aspetto più spigoloso e meno curvo dello stesso.

Quanto alle prestazioni siamo davvero al top! Processore Exynos 8895 e 6 giga di RAM fanno di questo telefono un fulmine, grande fluidità e velocità nell’apertura e nel gestire le app anche in multitasking e dual screen. Il display super AMOLED lo si guarda che è in piacere, colori accesi e risoluzione supportata sino al QHD (2960×1440) seppur impercettibile rispetto alla FULLHD+ (2220×1080) per l’occhio umano tenendo conto di queste dimensioni di display.

La batteria da 3300mAh non è il suo punto forte, dato il flop dell’anno scorso, probabilmente gli ingegneri Samsung hanno preferito non forzare più di tanto tale componente. Tradotto in uso quotidiano si fatica ad arrivare a sera senza doverlo ricaricare. Esistono delle impostazioni di risparmio energetico che comunque ne allungano la durata. La ricarica veloce “fast charge” non è sempre un bene, ogni tanto, occorre ricaricare la batteria in modo normale soprattutto agli inizi.

La ricezione di questo terminale è molto buona, trattandosi di un DUAL SIM rappresenta quel qualcosa in più che, a costo di rinunciare all’espansione di memoria, ci permette di regolare tutte le impostazioni di connettività/reperibilità accontentandoci dei non esagerati 64 giga di memoria interna.

La fotocamera è, assieme a S8, a mio giudizio la migliore sul mercato. Si tratta di una doppia fotocamera da 13 mpx che realizza foto di ottima qualità e con ottimi effetti. Anche l’audio e il video non son da meno, ottima la stabilizzazione dell’immagine.

Clicca qui per vedere alcune foto scattate con Galaxy Note 8

Veniamo a quel qualcosa in più che a mio parere da un senso a questo telefono e soprattutto al suo costo: la penna.

Particolare è pensare che nell’intero panorama degli smartphone, nessuno abbia mai provato ad emulare le funzionalità di una penna; questo la dice lunga sulle probabili difficoltà ad implementare una funzione del genere.

La S PEN da un senso ad un dispositivo (non a caso NOTE) destinato ad un utenza business, ovvero a chi pretende dallo smartphone delle funzioni esclusive che possano dare un supporto alla propria attività.

Tra gli applicativi abbiamo le note: ovvero la possibilità di prendere appunti a display spento solo estraendo la penna. Le note possono anche essere multimediali, ovvero inserendo audio/foto/gif. Tra le altre cose possiamo disegnare/colorare con una precisione di puntamento davvero al top, oltre a poter modificare o creare con tutti gli applicativi del pacchetto office.

Samsung Galaxy Note 8 considerazioni finali

Galaxy Note8 si trova ad un prezzo ufficiale di 999 euro sullo store Samsung (lo si trova on line già a meno) e per chi l’avesse preso in preordine avrà diritto a DEX (la basetta che trasforma il Note in un PC e lo ricarica contemporaneamente). Il prezzo per ora è alto, tutti conosciamo le svalutazioni Samsung, ma se c’è un terminale per cui vale la pena spendere questa cifra questo è proprio il caso del Note. Gli altri terminali possono essere in qualche modo sostituibili, rinunciando a fluidità o prestazioni, ma le feature della penna le trovate solo in un Note.

Per il momento il Galaxy Note 8 è disponibile no brand nella versione Dual Sim nelle colorazioni Maple Gold e Midnight Black; le colorazioni blu e viola per il momento non sono state commercializzate in Europa.

Il video dell’unboxing e della recensione a cura di TechWorldAleAnt:

Condividete gli articoli e seguite TechWorldAleAnt sui social!

              

#StayTech
#StayTechzoop

Sono un trentenne appassionato di informatica e tecnologia e mi piace provare nuovi prodotti. Amo computer e smartphone e tutta le serie infinita di accessori e gadget ad essi collegati. Non sono un tecnico, mi piace descriverli e portare la mia esperienza in merito all'uso quotidiano.
Mi piace il cibo, il calcio, le donne e le stelle.

Commenti