,

I principali programmi di fotoritocco gratuiti per Android ed IOS

Parliamo dei principali programmi di fotoritocco disponibili gratuitamente sullo store di Android ed IOS.

Il mercato fotografico, specialmente quello correlato all’ambito smartphone, ha raggiunto un traguardo molto importante durante gli anni. Esso è riuscito a coniugare tutta la tecnologia presente tutt’oggi e a farla funzionare, non solo nelle macchine professionali, ma anche nei nostri apparecchi quotidiani. Questo ha portato alla creazione di molte applicazioni che ci danno la possibilità di tirar fuori il meglio dai nostri scatti realizzati tramite Smartphone senza passare per forza da programmi più completi e complicati come Photoshop. Tra queste applicazioni troviamo:

Snapseed

Applicazione della Google che permette un lavoro del file abbastanza completo, anche grazie al fatto che si può lavorare sul file Raw, introdotto da poco tempo da alcune case produttrici nel software fotografico dei loro Smartphone. Applicazione che ci permette di poter lavorare in maniera selettiva sui campi come Calibra (saturazione, contrasto, alte luci e ombre), Nitidezza, Curve, Bilanciamento del bianco e Correzione di imperfezioni della foto (tra cui la prospettiva, la rotazione, il ritaglio e la grana). Si possono aggiungere anche degli effetti particolari di colore, grazie alla moltitudine di filtri, la lavorazione precisa del bianco e nero tramite i canali selettivi e per finire un software per lavorare sul viso del soggetto con la possibilità di enfatizzare il Bokeh e il colore della pelle. Non mancano ovviamente le voci inerenti alla lavorazione dell’Hdr e l’aggiunta di un testo o di una cornice. L’interfaccia dall’ultimo aggiornamento si divide in tre sezioni: Effetti (dove troviamo i filtri), Strumenti ed Esporta (luogo dedito al salvataggio e alla condivisione)

Download: Android e IOS

VSCO

Programma molto conosciuto ed utilizzato dai professionisti e non, garantisce un buon lavoro del file soprattutto in chiave pubblicazione social con un adeguato numero di strumenti, ma soprattutto con una larga scelta di filtri dallo stile vintage ed innovativo. VSCO viene molto apprezzato per i suoi filtri che avvicinano il file ad un gusto molto vicino alle stampe analogiche e quindi a dei colori molto simili alle pellicole di un tempo (tanto che sono presenti dei filtri che riprendono il nome della pellicola specifica, come ad esempio Ilford HP4). L’interfaccia si divide in due sezioni: nella prima troviamo la home dove possiamo sia guardare le opere di altri utenti, sia caricare i nostri file per la pubblicazione o per il fotoritocco; nella seconda sezione troviamo i vari filtri (alcuni sono gratuiti ed altri a pagamento) e gli strumenti per la lavorazione del file. Quest’ultimi variano dai più semplici come il Ritaglio, il Contrasto, Esposizione, Ombre ecc. fino a quelli più selettivi come il colore della pelle, la Grana e la Vignettatura.

Download: Android e IOS

PicsArt

Programma molto più semplice rispetto ai primi due ma con più funzioni legate all’ambito collage e artistico. L’applicazione ha un gusto molto allegro nella scelta dell’interfaccia e dei suoi colori che lo portano ad avere un impatto meno professionale rispetto a VSCO e Snapseed, ma riesce a garantire comunque una buona lavorazione del file con i suoi strumenti tradizionali come Contrasto, Ritaglio, Saturazione, Bilanciamento del bianco, ecc. Con PicsArt abbiamo la possibilità di poter creare dei collage e di poterli lavorare in maniera molto creativa e completa potendoci concentrare in maniera selettiva sui colori dello sfondo e sui margini delle foto utilizzate. Non mancano ovviamente i filtri colore e il bianco e nero.

  

Download: Android e IOS

Fotografo in erba, amo comunicare con le mie immagini e parlare del mercato fotografico e tecnologico nelle loro più complete e disparate forme

Commenti