,

Intel pronta a gestire la realtà virtuale grazie alle nuove CPU

Nuove unità introdotte nelle CPU Intel per gestire al meglio la realtà virtuale

Intel è pronta ad introdurre nei microprocessori Core delle unità di calcolo dedicate alla realtà virtuale, in modo da migliorare le prestazioni e offrire la VR anche su sistemi all’apparenza poco prestanti, come i notebook a basso costo.

La realtà virtuale oggi richiede delle schede video dedicate di un certo livello e per godersela al massimo è necessaria una tra le più potenti soluzioni di casa AMD e Nvidia. Intel non ha nella sua offerta una scheda grafica dedicata, ma al tempo stesso sa che la realtà virtuale prenderà piede nel prossimo futuro.

Negli ultimi chip Kaby Lake, ad esempio, Intel ha integrato un motore video dedicato ad accelerare in hardware i codec VP9 e HEVC per usare al meglio servizi come Netflix e YouTube in 4K. Di sicuro Intel non vuole rimanere indietro in questo segmento di realtà virtuale ottimizzando il rendering delle sue CPU.

 

Scritto da Matteo Vismara

Tecnologicamente attivo, "addicted" a tutto ciò che si illumina e che produce codice binario, cresciuto a pane e tecnologia cercherò di tenervi informati sulle ultime novità spaparanzato su quel ramo del Lago di Como.

Commenti