,

Android: grande svolta nella lotta alla frammentazione

Il problema della frammentazione che affligge Android che dopo un po di tempo non è più supportato quel device e colpa del suo rapporto di parentela con Linux

Una nuova versione del Kernel Linux viene pubblicata circa ogni 70 giorni, però il processo di adattamento del codice è talmente complesso che molto spesso ci vogliono svariati mesi per permettere ad un kernel di equipaggiare quella determinata versione di Android. L’adattamento del Kernel per l’uso su Android viene compiuto anzitutto da Google, come secondo passaggio viene passato ai ChipMaker (Qualcomm, MediaTek, Samsung, Huawei) che devono fornire il supporto ai loro processori con il kernel e per ultimo finisce al produttore che esegue l’adattamento finale per il device.

Siccome in 70 giorni tutta questa trafila che subisce il Kernel è impossibile da completare su Android vengono usati kernel LTS (Long Term Support) i kernel LTS sono dei kernel che prevedono il loro supporto fino a 2 anni, ricevendo le patch di sicurezza e i bugfix.

Dall’inizio al completamento dell’adattamento del kernel al dispositivo possono passare all’incirca 2 anni, quando lo smartphone viene commercializzato avrà un kernel non più supportato, portando Google e agli altri produttori al supporto dello stesso kernel per altri 2 o 3 anni con le patch di sicurezza.

Le cose però cambieranno, il supporto del kernel LTS di Linux passerà da 2 a 6 anni, cambiamento che interesserà tutti i dispositivi che possiedono un kernel Linux LTS tra questi Android. Grazie a questa scelta sarà molto più facile effettuare l’aggiornamento di Android, e ciò porterebbe a dispositivi aggiornati nel lungo periodo, quest’ultimo passaggio non è stato dichiarato da Google ma è una previsione effettuata da specialisti del settore.

Tra meno di 48 ore alla presentazione dei Pixel 2, scopriremo come Google voglia procedere nell’implementazione di questa novità nel kernel LTS.

La novità sicuramente sarà solamente per i dispositivi futuri, dato che i kernel essendo legati ai SoC. Il supporto per il nuovo kernel LTS di Google partirà da Android 4.4 fino agli ultimi dispositivi con Snapdragon 835 sempre se i ChipMaker e produttori abbiano la volontà di fare questo aggiornamento al kernel.

Scritto da Davide Moro

Sono un ragazzo giovanissimo "tecnology addicted" pugliese precisamente di Ostuni, da quando ero piccolo già la tecnologia mi affascinava in tutti i suoi aspetti, alla fine è diventata una delle tante passioni che ho. E sopratutto mi piace condividerla con voi informandovi delle ultime notizie del settore.

Commenti