,

Galaxy S9 con riconoscimento facciale 3D

Il Samsung Galaxy S9 potrebbe integrare un sensore di riconoscimento facciale 3D come quello di iPhone X

Samsung ha in programma di implementare diverse novità con il prossimo top di gamma Galaxy S9, una di queste sarà l’implementazione del sensore di impronte digitali sotto il display.

Il noto analista Ming-Chi Kuo di KGI Securities che svelò le caratteristiche tecniche del FaceID, ritiene che i produttori di smartphone Android stanno sviluppando sensori per il riconoscimento facciale in 3D analoghi al sistema proposto da Apple, insomma la vera motivazione è per sfruttare la moda che si sta creando.

Sia Apple che Samsung hanno effettuato tentativi per inserire un sensore di impronte digitali sotto il display ma ottenendo scarsi risultati, ecco quindi che Apple ha eliminato il TouchID su iPhone X rimpiazzandolo con il FaceID. Mentre i coreani hanno deciso di spostare il “sensore/tasto home” sul retro accanto alla fotocamera di S8, S8+ e Note 8. 

Galaxy Note 9

Anche Samsung ha implentato il riconoscimento facciale ma con penosi risultati, sopratutto per colpa della tecnologia ormai obsoleta confrontata al FaceID che si basa su una mappa facciale in 3D con luci infrarosse, per sbloccare il telefono con riconoscimento facciale Samsung basta una foto ad alta risoluzione. L’analista afferma che Note 9 sarà il primo smartphone Samsung con lettore di impronte sotto al display, mentre S9 avrà un normale lettore di impronte digitali ma possiederà una fotocamera in grado di eseguire scansioni 3D del volto,

Galaxy S9

il sistema dovrebbe essere realizzato da Qualcomm-Himax dovrebbe essere molto più affidabile della controparte Apple. Una simile applicazione permetterà una maggiore sviluppo di applicazioni e giochi in realtà aumentata.

Scritto da Davide Moro

Sono un ragazzo giovanissimo "tecnology addicted" pugliese precisamente di Ostuni, da quando ero piccolo già la tecnologia mi affascinava in tutti i suoi aspetti, alla fine è diventata una delle tante passioni che ho. E sopratutto mi piace condividerla con voi informandovi delle ultime notizie del settore.

Commenti