,

Qualcomm chiede il ban della produzione e vendita di iPhone in Cina

Qualcomm chiama nuovamente in giudizio Apple, la motivazione sempre la stessa e riguarda i brevetti Qualcomm che Apple non avrebbe pagato alla suddetta

Nuovamente i due colossi americani finiscono in tribunale, per lo stesso motivo cui si erano scontrati precedentemente. Qualcomm ha richiesto al tribunale di Pechino l’interruzione e la vendita di iPhone in Cina, ribadendo il fatto che Apple abbia violato dei brevetti Qualcomm.

Esattamente stiamo parlando della violazione di 3 brevetti per la gestione energetica e force-touch, questi sono solo alcuni dei brevetti utilizzati da Apple per migliorare i suoi device e incrementare le vendite ha dichiarato così il portavoce di Qualcomm Christine Trimble.

 

Apple ha risposto che da anni è in trattativa con Qualcomm, ma non si era mai discusso di questi brevetti pertanto l’azione legale intrapresa dall’azienda chipmaker non andrà a buon fine secondo Cupertino. Qualcomm mira ad assumere una posizione di vantaggio rispetto alla mela, se riuscirà a bloccare la vendita e produzione in Cina metterà in grave crisi Apple costringendola a interrompere la produzione e sopratutto a produrre in altre nazioni mettendo così in grave difficoltà l’azienda.

Scritto da Davide Moro

Sono un ragazzo giovanissimo "tecnology addicted" pugliese precisamente di Ostuni, da quando ero piccolo già la tecnologia mi affascinava in tutti i suoi aspetti, alla fine è diventata una delle tante passioni che ho. E sopratutto mi piace condividerla con voi informandovi delle ultime notizie del settore.

Commenti