,

Google Assistant sbarca ufficialmente in Italia

Tramite il blog ufficiale di Google viene annunciato finalmente lo sbarco in Italia di Google Assistant, con supporto all’italiano ecco le prime impressioni

Google Assistant da oggi parla e comprende anche l’italiano, BigG tramite il suo blog ha ufficializzato lo sbarco in Italia. E possibile scaricare il nuovo aggiornamento dell’app Google per poter usufruire del nuovo assistente vocale, attivazione che avviene lato server e stranamente a Mountain View da un iniziale data prevista al 15 Novembre ha voluto anticipare il tutto.

Noi di Techzoop abbiamo già effettuato vari test e riteniamo che questa sarà la versione definitiva di Google Assistant e sopratutto è un assistente vocale molto evoluto al pari dei suoi concorrenti.

Non è ancora perfetto ma abbastanza intelligente per intavolare una discussione, ad esempio chiedendo le previsioni del tempo della vostra città e in seguito chiedete di un altra città e tanto intelligente da capire che volete sempre sapere le previsioni del tempo. Oppure se chiedete di inviare un messaggio con Whatsapp ad uno vostro contatto con il testo che volete, prima con Google Now bisognava dare due comandi manda messaggio Whatsapp a contatto mentre adesso capisce anche comandi composti e di certo le sue chicche non finiscono qua.

Di certo l’interazione con il sistema è aumentata di parecchio ma non è del 100% quando ad un comando non corrisponde ad un azione, Google Now avvia una ricerca online ma effettuando una ricerca intelligente se ad esempio gli chiedete dei farmaci della tosse lui vi riporterà una lista con una serie di farmaci che curano la tosse presi dal sito efarma.com.

La ricerca online è diventata contestualizzata in base al tipo di domanda  permettendo di ottenere risultati molto più accurati.

Con l’ultimo aggiornamento l’integrazione con Google Traduttore è pressoché perfetta, è possibile chiedere di tradurre qualsiasi frase in qualsiasi lingua oppure iniziare il comando con traduci e di seguito quello che si vuole tradurre e verrà automaticamente tradotto in Italiano.

Altra funzione interessante è che lo smartphone rimane sempre in ascolto e quando entrate in qualche locale quando sente della musica automaticamente ricerca l’artista e il titolo della canzone e con un’occhiata al display in standby potremo sapere il nome della canzone. L’intelligenza viene anche applicata per le foto con la funzione Lens, scattando la foto a qualsiasi oggetto, monumento o qualunque cosa sia Google Now vi dirà di cosa si tratta nel caso non sappia rispondere avvierà una ricerca della foto scattata alla ricerca di altre simili già presenti su Google.

Google Assistant è uno degli assistenti vocali più evoluti purtroppo non tutte le funzioni sono disponibili su tutti gli smartphone Android per adesso sono disponibili per i Pixel e Nexus, ma presto si estenderanno a tutti gli altri, la battaglia tra gli assistenti vocali si fa molto più interessante.

Scritto da Davide Moro

Sono un ragazzo giovanissimo "tecnology addicted" pugliese precisamente di Ostuni, da quando ero piccolo già la tecnologia mi affascinava in tutti i suoi aspetti, alla fine è diventata una delle tante passioni che ho. E sopratutto mi piace condividerla con voi informandovi delle ultime notizie del settore.

Commenti