, ,

Android 8.1 riconosce automaticamente le app che consumano troppo la batteria

Segnalate le app troppo energivore

Android 8.1 non è stato ancora rilasciato ufficialmente, eppure, grazie alla “Developer Preview” rilasciata da Google stessa, gli utenti possono testare in anteprima la nuova release software.

La novità più importante è la capacità, da parte degli utenti, di avere informazioni e suggerimenti riguardo le applicazioni istallate più energivore e dannose per la batteria.

Come si raggiunge questa schermata?

Semplice, basta accedere al menù dedicato alle informazioni della batteria ed andare al di sotto delle informazioni generali riguardanti la carica. Cliccando su questa impostazione, lo smartphone ci fornirà dei brevi suggerimenti che serviranno per ottimizzare la batteria.

È da precisare che questa impostazione non è una vera e propria novità: è stata già implementata dagli smartphone grazie alla personalizzazione delle interfacce montate dalle case produttrici, però è la prima volta che viene implementata nell’interfaccia stock di Android.

Perché è stata introdotta questa funzione?

Questa funzione è stata implementata perché se ci sono sempre più applicazioni, ufficiali e non, o rimanendo in stand-by per molto tempo, o perché sono sature di pubblicità invadenti o per terzi motivi, incrementano il consumo della batteria e rendono satura la memoria RAM.

Un esempio può riguardare la geolocalizzazione attivata durante l’utilizzo di Maps. L’applicazione ti consiglierà di disattivare la geolocalizzazione se non è necessaria, in quanto andrebbe a minare le prestazioni e le temperature della batteria.

 

  

 

 

Sono un ragazzo di 21 anni che ha la passione per qualsiasi cosa abbia un display che si accenda. Preferisco gli smartphone Android perché amo la personalizzazione assoluta.

Commenti