,

Firefox nuova funzione inedita: segnalerà i siti che hanno subito un attacco hacker

Firefox con l’ultimo aggiornamento ha fatto un balzo in avanti di parecchio, e questa ulteriore funzione potrebbe essere una ulteriore svolta per la privacy

Con l’ultimo aggiornamento di Firefox, c’è stato un netto miglioramento delle prestazioni ma il team che lavora senza sosta sta lavorando per rendere ancora più utile il browser. Tra le novità c’è un sistema che notifica se un sito è stato violato, questa estensione utilizzerà il database di Have i been Pwned? sito web che tiene traccia di ogni violazione su ogni sito esistente al mondo e consente agli utenti di sapere se i lori dati sono stati compromessi con l’attacco.

Il lavoro su questa estensione è iniziato da poco tanto che ancora non è stato scritto codice per permettere l’integrazione nel browser, ma viene gestito come un componente separato. Nihanth Subramanya Ingegnere di Firefox ci spiega come funziona Breach Alerts:

E’ un addon che sto utilizzando come prototipo per una futura funzione di Firefox che segnalerà agli utenti che le loro credenziali potrebbero essere state coinvolte in una violazione dei dati.

Il codice di Breach Alerts è open-source e disponibile su GitHub pronto ad essere compilato in Firefox Developer Edition, non è chiaro come avverrà l’integrazione di questo componente che adesso e del tutto slegato dal browser. Per adesso il componente prevede una casella di testo che richiede l’email e fa un controllo nel database di HowibeenPwned. 

Il creatore di How i been Pwned ed esperto di sicurezza Troy Hunt parla così di Breach Alerts:

Ho lavorato con Mozilla su questo progetto. Stiamo valutando diversi modelli di funzionamento, il punto fondamentale, al momento, è che c’è la volontà di far emergere i dati relativi all’esposizione direttamente nel browser.

Di certo questo componente aggiuntivo sarà molto utile per tutti quegli utenti che vogliono controllare in tempo reale o essere avvisati se i loro dati vengono compromessi, anche se i gestori dei siti web avrebbero qualcosa da recriminare.

Ecco come appare l’estensione Breach Alerts

 

Scritto da Davide Moro

Sono un ragazzo giovanissimo "tecnology addicted" pugliese precisamente di Ostuni, da quando ero piccolo già la tecnologia mi affascinava in tutti i suoi aspetti, alla fine è diventata una delle tante passioni che ho. E sopratutto mi piace condividerla con voi informandovi delle ultime notizie del settore.

Commenti