,

Scopriamo Capture One 11, la nuova versione dell’ormai popolare programma di fotoritocco di Phase One

Phase One rilascia una nuova versione del suo popolare programma di fotoritocco: Capture One 11. Tra le novità  troviamo l’aggiunta di nuove funzioni e una gestione più veloce e precisa di alcuni parametri.

Phase One da anni sta lavorando per creare un programma di fotoritocco che possa soddisfare in maniera adeguata gli amatori e, con maggior riguardo, i professionisti. L’ultima versione di Capture One, rilasciata qualche giorno fa dalla casa produttrice, si dimostra essere molto matura sia dal punto di vista estetico, sia dal punto di vista funzionale.

Tra le principali novità, rispetto alla versione precedente, ritroviamo due funzioni molto utili: quella che ci permette di creare delle annotazioni all’interno del file lavorato, così da poter gestire in maniera pulita il lavoro senza scordarci i particolari, e la funzione per sfumare la maschera di contrasto, caratteristica molto importante che era richiesta dai clienti da tempo (di solito questo lavoro veniva effettuato subito dopo su Photoshop però andando così ad aumentare i tempi del flusso di lavoro) in più, è stata aggiunta la chicca di poter gestire la maschera attraverso la scala di grigi per una maggior precisione.

Phase One ha concentrato il suo lavoro anche sul miglioramento della velocità operativa del programma, che sembra ora essere più veloce rispetto al passato, e sulla gestione dei colori, caratteristica diventata un’emblema di questo programma. Non mancano ovviamente i miglioramenti lato esportazione file, dove ora è possibile esportare i dati del ritaglio della foto nel file PSD così da poterlo recuperare in caso di problemi. Capture One 11 è disponibile al download nel sito ufficiale di Phase One( se siete già in possesso di una versione precedente del programma il rinnovo di esso vi darà diritto ad uno sconto rispetto ai nuovi clienti).

 

Fotografo in erba, amo comunicare con le mie immagini e parlare del mercato fotografico e tecnologico nelle loro più complete e disparate forme

Commenti