,

Wind|Tre inizia la fusione della rete

L’azienda Wind|Tre primo operatore italiano per numero clienti ha deciso di cominciare la fase di unione fisica delle reti che partirà da Trieste ed in seguito in altri 6 città

L’operatore creatosi dalla fusione di Wind|Tre sta cominciando a consolidarsi e dopo aver compiuto il primo step della roadmap per completare la fusione ha attivato il roaming su rete Wind per i clienti Tre, come step finale che porterà all’unione fisica delle due reti. Secondo Wind|Tre questa fusione fisica delle reti porterà grossi vantaggi ai clienti consumer ed anche business che sono:

  • Incremento della copertura della rete
  • Miglioramento della qualità della copertura
  • Incremento esponenziale delle perfomance della rete
  • Miglior User Experience 

Questo grosso passo che vuole compiere Wind|Tre si compone in primis di un efficientare le infrastrutture di rete che proseguirà per tutto l’anno prossimo (2018) nelle città di Roma, Milano, Agrigento, Bologna, Caserta e Ascoli Piceno.

L’obiettivo da raggiungere è molto ambizioso: realizzare una rete mobile molto estesa composta da 21 mila tra ripetitori e torri di trasmissione. 

Perché Wind|Tre ha deciso di partire da Trieste per iniziare l’unione fisica delle reti?

Semplice perché le prestazione rilevate a Trieste dopo l’unione delle reti hanno registrato un incremento esponenziale della velocità delle rete 4G pari al 250%, e un ulteriore miglioramento della copertura indoor della rete 3G e 4G.

I dati da cui sono stati fatte le stime risalgono a Giugno 2017 e vengono confrontati con quelli dell’anno prima Giugno 2016.

Scritto da Davide Moro

Sono un ragazzo giovanissimo "tecnology addicted" pugliese precisamente di Ostuni, da quando ero piccolo già la tecnologia mi affascinava in tutti i suoi aspetti, alla fine è diventata una delle tante passioni che ho. E sopratutto mi piace condividerla con voi informandovi delle ultime notizie del settore.

Commenti