,

iMac Pro: Apple svela alcuni dettagli su compiti e funzioni del chip T2

Apple introduce il nuovo chip Apple T2 sul nuovo iMac Pro

Con l’arrivo del nuovo iMac Pro, del quale vi abbiamo anticipato qualche dettaglio ed il relativo prezzo in base alla configurazione scelta, Apple ha introdotto la nuova generazione di chip Apple T2. 

Apple introduce il nuovo chip Apple T2: vediamo insieme di cosa si tratta

Come abbiamo visto spulciando le caratteristiche del nuovo iMac Pro Apple ha introdotto il nuovo chip Apple T”; trattasi di un’evoluzione del precedente chip T1 presentato ad ottobre 2016 sui MacBook Pro dotati di Touch ID. Questo nuovo chip T2 porta con sé delle interessanti novità, dal momento che espande notevolmente il numero di compiti che possono essere gestiti. Se T1 si limitava al controllo di Touch ID e del Secure Enclave, con T2 Apple ha ulteriormente spinto l’integrazione del suo chip ARM pensato per la piattaforma Mac.

iMac-Pro-chip-Apple-T2

Apple ha aggiornato la pagina relativa all’iMac Pro andando ad aggiungere un nuovo paragrafo che ci illustra quali daranno i compiti di questo nuovo chip Apple T2. Tra i vari compiti, troviamo l’integrazione di una serie di controller che includono quello dedicato alla gestione del sistema, il processore ISP, controller audio e persino il controller SSD.

Il nuovissimo chip Apple T2 offre diversi vantaggi al sistema; per esempio adesso vi è la possibilità di criptare il contenuto di un SSD utilizzando un hardware AES dedicato, in modo che le prestazioni dell’unità e del processore non vengano intaccate da questo processo; sarà, infatti, il chip T2 ad occuparsi di tutti i compiti di cifratura.

Una maggiore sicurezza verrà mantenuta grazie alla nuova Startup Security Utility introdotta nei tool di macOS, la quale sfrutta il chip T2 per impostare una password all’accensione che impedisce di accedere al sistema utilizzando altre periferiche d’avvio.

Presente anche la nuova funzione Secure Boot con la quale viene “impedita la manomissione dei livelli più bassi del software e garantisce che si carichi solo un sistema operativo autorizzato da Apple“. Per finire, il nuovo ISP si occupa di gestire le funzioni principali della fotocamera FaceTime HD, come ad esempio la mappatura dei toni e il controllo dell’esposizione, intervenendo anche sulla regolazione automatica del bilanciamento del bianco e sul rilevamento dei volti.

Questi nuovi chip della serie Apple Tx sono il risultato dell’applicazione di nuove tecnologie sviluppate da Apple che adesso sono anche integrate sui portatili e desktop della famiglia.

Adesso non ci resta da capire se questo chip T2 integri il corrispettivo coprocessore M10 in grado di offrirci, ad esempio, l’ascolto continuo di Siri.

Non ci resta che aspettare le prossime settimane per attendere che i primi iMac Pro vengano analizzati al dettaglio.

Continuate a seguirci per avere maggiori informazioni al riguardo.

Scritto da Giulio Antenucci

Amo la musica, mi mette di buon umore. Appassionato di tecnologia: #APPLE addicted; amo essere sempre informato riguardo le ultime novità tecnologiche. Mi piace fotografare ed amo stare in compagnia davanti una birra

Commenti