in

Si dimette il direttore vendite di Apple India

Il capo della divisione indiana di Apple si è dimesso dal suo incarico la motivazione non sarebbe ancora chiara

Sanjay Kaul capo del reparto vendite si è misteriosamente dimesso dal suo impiego, secondo Reuters il suo successore sarà Michael Coloumb che recentemente ha cominciato a dirigere la sezione in Asia del Sud.

Al momento non è chiaro il motivo che ha portato alle dimissioni di Sanjay Kaul, la cosa si fa interessante dato che manca anche una comunicazione ufficiale di Apple riguardante l’accaduto. Secondo una fonte appartenente al The Economic Times pare che l’ex dirigente verrà spostato a dirigere una altra sezione importante di Apple, che molto probabilmente non sarà legato con la telefonia.

Le dimissioni arrivano con un rincaro dei prezzi di vendita dei prodotti Apple in India, la causa sarebbe una nuova tassa che tassa ogni oggetto importato, il rincaro dei prezzi è stato anche attuato da Samsung. L’unico dispositivo che non ha subito un rincaro dei prezzi del 3,5% è iPhone SE dato che è prodotto in India.

Apple ha aperto un canale di comunicazione con il governo locale per provare a posticipare l’aumento in modo da poter potenziare la capacità produttiva in loco. Ma la proposta è stata rifiutata e quindi si è preceduti nell’applicazione della tassa di importazione del 3,5%, il Ministero del Commercio Indiano si ha dichiarato che sarebbe soltanto felice che Apple si espandesse anche in India, purtroppo però il governo indiano non si è mostrato molto diplomatico e questo nel tempo porterà ad un raffreddamento dei rapporti.

Sotto la guida dell’ex direttore alle vendite i risultati sono stati molto deludenti mostrando un rallentamento della crescita di circa il 17% a dispetto dell’anno precedente, il principale problema sembra quello di trovare degli utenti stabili dal momento che la notorietà dei prodotti Apple è molto elevata ma ciò sembra non bastare dato che i rivenditori hanno parecchie difficoltà nella vendita.

Cupertino sta già cominciando ad arginare il problema spostando di fatto la filiera produttiva dell’iPhone SE in India ma non ciò potrebbe non bastare, dato che converrebbe spostare la filiera produttiva di tutti gli smartphone Apple per ottenere migliori risultati di vendita al netto del minor carico di tasse. 

Written by Davide Moro

Sono un ragazzo giovanissimo "tecnology addicted" pugliese precisamente di Ostuni, da quando ero piccolo già la tecnologia mi affascinava in tutti i suoi aspetti, alla fine è diventata una delle tante passioni che ho. E sopratutto mi piace condividerla con voi informandovi delle ultime notizie del settore.

Come disattivare i servizi a pagamento di TIM

iPhone-lento-batteria

iPhone lento: colpa della batteria