in

GEEKY

I migliori produttori di smartphone del 2017 | le pagelle

Vediamo quest’anno come i più noti produttori di smartphone si sono comportati.. Saranno promossi o bocciati?

Il 2017 è agli sgoccioli e come di consuetudine si tirano sempre verso fine anno le somme di tutto ciò che si è fatto durante l’anno, con l’intento di prefissarsi dei buoni propositi per l’anno nuovo che verrà (che… sfidiamo il contrario a chiunque di voi stia leggendo questo articolo, puntualmente non vengono mai rispettati e si rimandano all’anno successivo ahahah).

Nel mondo dell’hi-tech e della tecnologia succede lo stesso, ma molto spesso siamo noi blogger a dare dei voti o delle “considerazioni” per meglio dire sull’operato dei vari brand produttori di tecnologia o hi-tech, consigliandoli anche alcuni miglioramenti che sarebbe bello vedere nei loro prodotti durante il corso dell’anno nuovo.

Nell’articolo di oggi proveremo a dare delle nostre personali valutazioni sull’operato dei maggiori produttori di smartphone con dei voti e se secondo noi sono PROMOSSI o BOCCIATI per l’anno a venire.

Le pagelle 2017 dei produttori di smartphone di Techzoop

1. Apple

Voto 8

Quest’anno Apple è ritornata a rinnovare di nuovo dopo tantissimo tempo il mercato degli smartphone con il suo attessissimo e chiacchieratissimo iPhone X.

Smartphone dalle mille qualità e dai pochi difetti, criticato molto dall’utenza per i prezzi davvero esagerati che si aggirano attorno i 1159€ fino ai 1389€.

PROMOSSA a voti alti per la sua capacità di rinnovare non solo sugli smartphone ma anche su iPad e Mac.

2. Samsung

Samsung-chipset-produzione

Voto 8.5

Samsung è stata la regina indiscussa degli smartphone del 2017 con i suoi S8/S8+ e Note 8 che hanno dato il via alla vera tendenza che ha accompagnato la produzione di smartphone in questo 2017 ovvero gli smartphone borderless (senza alcune cornici) e il formato 18:9 dello schermo (anche se la pioniera è stata LG con il suo G6).

Samsung si posiziona assieme ad Apple e Huawei come i produttori che più hanno stupito con i loro prodotti durante quest’anno, proponendo anch’essi a prezzi poco ragionevoli che sfioravano anche loro quasi i 1000€.

Ma Samsung ha stupito di più tutti con il ritorno della serie Note che con il Note 7 ha rischiato di non essere più prodotta, ma con Note 8 ha ristabilito la leadership in un settore dove era stato sempre padrone e che purtroppo a causa di Note 7 era stato un po’ compromesso dalla concorrenza.

Anche lei quest’anno è PROMOSSA a voti alti per la sua capacità di vendere e rinnovare e sopratutto per la serie storica Note!

3. Huawei

Voto 8-

Un plauso anche a Huawei, il noto brand di telefonia cinese che nel corso degli ultimi 5 anni si è fatta davvero conoscere in tutto il mondo per i suoi ottimi prodotti, ma che sta iniziando come i suoi concorrenti ad aumentare l’asticella dei prezzi dei prodotti.

Lo smartphone iconico di questo 2017 di Huawei è sicuramente il Mate 10 Pro, il primo smartphone Android con un processore con integrata un intelligenza artificiale (il Kirin 970) che ci permette di fare molteplici cose con lo smartphone.

Un plauso anche alla serie Lite, come quella di P10, Mate e P8 2017, la più venduta in Italia e più apprezzata dagli italiani.

Inutile dire che anch’essa è PROMOSSA con voti alti, ma consigliamo a Huawei di rivedere la sua politica dei prezzi perchè secondo noi è divenuta molto cara col passare di questi anni.

4. One Plus

Voto 7.5/8-

Complimenti a One Plus che ogni hanno punta sempre su pochi device, ma che lasciano davvero un segno; smartphone potenti, ben costruiti e con dei prezzi davvero convenienti (sempre molto bassi rispetto ai maggiori brand che producono i più venduti top di gamma).

One Plus 5 un buon device, ma un po’ anacronisco per il design dei suoi concorrenti con schermo a 18:9 e quasi borderless; con la presentazione di One Plus 5t invece il gap tra questo smartphone e i suoi concorrenti si è notevolmente ridotto.

PROMOSSO anche lui, però con un voto tra il 7,5 e 8- per gli ottimi prodotti e per stimolarli a fare sempre di meglio.

5. Xiaomi

Voto 8.5/9-

Un ottima annata per Xiaomi che pian piano si sta conquistando anche il mercato europeo sbarcando in Spagna ufficialmente e prossimamente anche in Italia che ha conquistato sempre più clientela anche grazie ai suoi smartphone dall’ottimo rapporto qualità prezzo come Mi 6, Mi Note 3, Redmi Note 4 e Redmi Note 5A.

Ma il suo gioiellino più discusso è il Mi Mix 2, successore di quel Mi Mix padre degli smartphone borderless, bello e potente ma sopratutto più smartphone e meno prototipo.

Ma il piatto forte sta nella capacità di Xiaomi di rendere smart e collegata qualsiasi oggetto comune che usiamo tutti i giorni come prese, lampade, termostati, purificatori d’aria e perfino thermos per le bevande calde e spazzolini elettrici da denti.

Per le innovazioni IoT e per gli smartphone con un ottimo rapporto qualità/prezzo, Xiaomi è PROMOSSA quest’anno con voti che oscillano dall’8,5 fino al 9-.

6. Microsoft

Voto N/D

Ahia, Microsoft! La società di Redmond purtroppo non si classifica nelle pagelle dei maggiori produttori di smartphone del 2017 a causa dell’abbandono ufficiale di Windows Phone 8/8.1 e Windows 10 Mobile e peccato che tutti ci credavamo nel ritorno di Microsoft come produttore di smartphone innovativi, purtroppo è BOCCIATA.

7. Nokia

nokia-ios-apple

Voto 6.5/7

Il 2017 ha visto il ritorno di un grande ex colosso della telefonia mobile, Nokia che ha lanciato quest’anno il suo terminale storico e più amato dai nostalgici il Nokia 3310 con connessione dati 2G, batteria con durata da 31 giorni e l’immancabile Snake in versione 2017.

Inoltre ha presentato i suoi smartphone Android Nokia 2, 3, 5, 6 e 8 con Android in versione quasi stock e senza alcun segno distintivo dai concorrenti, ci affidiamo a Nokia e nella sua nuova ammnistrazione cinese di HMD Global per il lancio di un device iconico nel 2018.

Nokia quest’anno per la nostra nostalgia e per il buon impegno viene PROMOSSA con un voto che va dal 6,5 al 7; sperando che nel 2018 questo voto si alzi.

8. Honor

Voto 7/8

Con Honor 9, Honor 7x e Honor View 10 la socetà spinoff di Huawei che produce smartphone di qualità a prezzi contenuti Honor è riuscita a ritagliarsi una buona fetta di mercato, combattendo anche in famiglia con serie Lite di Huawei molto aprezzata e venduta sopratutto in Italia.

Condivide con i cugini molto spesso le stesse componenti hardware ma sono le ottime scelte per chi non vuole spendere molti soldi per dei top di gamma.

Aspettando nel 2018 un Honor 10 davvero rivoluzionario, questa società giovanissima sotto le ali di Huawei è PROMOSSA con un voto che va dal 7 ad 8.

9. Lenovo

Voto 7

Sarà la società di tecnologia e hi-tech al momento più potente e più ricca ma per i suoi smartphone non fa molte cose, punta alla qualità solo sull’acquisita Motorola dove riesce a sfornare ottimi dispositivi ma come smartphone medio di gamma marchiati Lenovo non ci siamo proprio, sarebbero davvero un po’ tutti da migliorare in qualcosa.

A salvare Lenovo dalla bocciatura o dalla piena sufficienza invece gli smartphone Motorola, i PC, i tablet e i 2 in 1 Windows davvero eccezzionali.

Lenovo è PROMOSSA, ma ci aspettiamo di più nel 2018 nel settore smartphone e un top di gamma low cost.

10. Motorola (Lenovo)

Voto 7.5

Come già detto sopra, Lenovo punta tutte le proprie risorse sul brand della telefonia storico Motorola che ha sfornato in questo 2017 alcuni device davvero interessantissimi dal punto di vista della costruzione, delle prestazioni e dei prezzi.

I device che si sono rivelati poi degli ottimi best buy per la loro fascia di prezzo sono i Moto G5/G5+/G5s e i Moto Z2 e Z2 Play, quest’ultimi molto apprezzati anche per lo sviluppo continuo dei Modo Mods ovvero i moduli da attaccare dietro lo smartphone attraverso a dei pin magnetici.

Motorola è PROMOSSA con un 7,5.

11. Sony

Voto 9

Sony assieme ad Apple, Samsung e Huawei è il quarto produttore di smartphone che quest’anno ha davvero lasciato il segno, sarà forse perché i giapponesi pensano in maniera molto quadrata, i suoi smartphone sono sempre grandi e spigolosi e montano sempre schermi luminosi ed ad alta definizione.

E’ unica insieme ad Apple a creare uno smartphone potente in meno di 5,5 pollici, questo è il caso di Xperia XZ Compact, un top di gamma piccolo e maneggievole.

Un plauso va anche alle politiche sugli aggiornamenti dei loro dispositivi, sempre aggiornati e sempre fluidi grazie a una versione di Android quasi stock e con pochissime personalizzazioni.

Un applauso a Sony che quest’anno viene PROMOSSA con il voto più alto 9.

12. Asus

Voto 6/7

Il 2017 per Asus è stato davvero un anno fiacco dal punto di vista degli smartphone, infatti possiamo notare come abbia una nota e amplissima gamma di smartphone tra cui scegliere, ma… sono tutti quasi uguali!

Unico smarphone che rompe la monotonia della gamma Zenphone è il primo modello AR della società, lo Zenphone AR, nota dolente il prezzo 1035€.

Speriamo in una svolta migliorare per questo marchio nel 2018 e noi le diamo fiducia dicendo che per quest’anno è stata PROMOSSA con voti che vanno dalla sufficenza alla mediocrità.

13. BlackBerry

Voto 7.5/8

Un marchio storico quello di BlackBerry che ha visto la sua rinascita e successo con lo smartphone Android con tastiera fisica BlackBerry KeyONE presentato lo scorso Febbraio al MWC 2017 di Barcellona.

Un marchio con molti affezionati che dopo la morte di BlackBerry 10 OS, hanno abbandonato il marchio canadese per altri concorrenti e che adesso sta ritornando ad acquistare i solo smartphone Android super sicuri e performanti.

Buone notizie per Blackberry quelle sulle vendite del suo KeyONE che stanno portano vecchia e nuova clientela al marchio canadese.

Quindi per nostalgia, passione e fiducia BlackBerry passa PROMOSSA questo 2017 con un voto che oscilla dal 7 e mezzo all’8.

14. Macrogruppo dei “Cinesoni”

Voto 5

Infine ci sono i “cinesoni”, tutti quei produttori che esportano i propri smartphone dalla Cina (che non siano Meizu, Xiaomi o Huawei) che quest’anno purtroppo non arrivano alla sufficenza per colpa di alcuni smartphone che presentano sempre i soliti problemi: poco cura del software (ROM stock dei processori Mediatek che spesso montano questi device), problemi di hardware e di batteria, schede tecniche “pompate” sulla carta ma che si rivelano false, bug nella fotocamera con i software stock Mediatek ecc.. ecc..

Alcuni ha avuto il modo di provarli per noi il nostro collaboratore Alessandro di Techworld Aleant, che in modo particolare ha provato Umidigi, uno dei cinesoni più conosciuti che aveva degli smartphone non proprio così malfunzionanti.

Purtroppo quest’anno sono stati BOCCIATI i produttori minori cinesi, sperando il prossimo anno di provare finalmente qualche perla grezza in mezzo a tanti “cinesoni” che girano.. così così!

#techzoopNewYear #Staytech #Statechzoop

Buon anno e Buona reazione! 😀

Written by Stefano Santoro

Tutto ciò che riguarda hi-tech ed informatica mi ha sempre affascinato fin da piccolo, ho 20 anni e studio Informatica all'Università di Bari "Aldo Moro". Il mio sogno nel cassetto è fare della mia passione, l'informatica un lavoro; ma per ora mi fermo solo a condividere con voi questo nuovo, bellissimo ed inesplorato mondo che è l'informatica. That's me, enjoy it!

I migliori produttori di macchine fotografiche del 2017 | le pagelle

Gli smartphone che hanno rivoluzionato il 2017 PT. TERZA