, ,

Oukitel U18: un IPhone X con Android?

Oukitel ha puntato tutte le sue carte sull’estetica di questo U18

Che IPhone porti innovazione lo sapevamo già, ma non ci aspettavamo uno smartphone Android così tanto simile (ovviamente parliamo della sola estetica) all’X: stiamo parlando dell’Oukitel U18. Oukitel è un’azienda cinese che stiamo imparando a conoscere grazie a prodotti alquanto particolari: vedi Oukitel K10, meglio noto come battery phone.

Questo Oukitel ha come cavallo di battaglia l’estetica, molto simile all’IPhone X. Partiamo subito con la descrizione completa di questo device “accattivante”.

L’U18 possiede un display da 5,85” con risoluzione HD+ (1512*720 pixel) e possiede un form factor singolare: si distacca dai classici 18:9 o dai 18,5:9 dei Samsung, ma ne adotta uno da 21:9. Questo implica che il display si sviluppi molto in lunghezza e poco in larghezza. I bordi possiedono una speciale lavorazione che li permette di essere curvi 2.5D (curvatura classica degli ultimi Top di gamma). Nella parte superiore, in posizione centrale, è presente la tacchetta nera che caratterizza l’IPhone X, mentre una grande differenza sostanziale con lo smartphone del Cupertino la troviamo in basso: l’originale è totalmente borderless, mentre l’U18 possiede qualche millimetro in più di cornice.

Il SoC che è stato scelto per questo Oukitel è il solito MediaTek MT6750T (purtroppo i MediaTek non riescono a garantire la fluidità e le prestazioni di un Qualcomm) accompagnato da 4 giga di memoria RAM e da 64 giga di spazio d’archiviazione.

Nella parte posteriore, in posizione centrale, è stata collocata la fotocamera avente doppio sensore Sony da 16+5MP: al di sotto è stato posizionato il sensore di sblocco fingerprint. Anteriormente, nella tacchetta nera, troviamo la fotocamera anteriore avente sensore singolo da 13MP. Nel sito ufficiale Oukitel ci tengono a precisare che è stato implementato il Face ID, che riesce ad effettuare lo sblocco con una velocità di 0,1s.

La batteria che eroga energia per questo U18 ha una capienza di ben 4000 mAh con supporto alla Quick Charge. Nel sito ufficiale evidenziano la durata della batteria, la quale dovrebbe possedere un determinato processo di rallentamento: quindi in soldoni la batteria si dovrebbe scaricare più lentamente del previsto.

I materiali che sono stati utilizzati sono premium: infatti si passa da un corpo totalmente in alluminio (disponibile in colorazioni gold e total black), ad un frame laterale in lega di zinco e ad un ampio display anteriore, il quale è protetto da un pannello in vetro molto resistente. È da evidenziare, però, che se la parte anteriore è molto simile all’IPhone X, la parte posteriore è quasi la copia del retro del Huawei Mate 10 Pro.

Il sistema operativo che è stato installato è Android 7.0 Nougat, però è stato promesso dall’azienda l’upgrade ad Android 8.0 Oreo.

È possibile accaparrarsi l’Oukitel U18 al modico prezzo di 143€: è possibile acquistarlo sia dal sito ufficiale (clicca qui) sia dal sito cinese AliExpress (clicca qui).

Questo smartphone promette prestazioni che, molto probabilmente, non riuscirà a garantire: però, se si ha un budget molto limitato e si desidera un device che fa del design il suo punto forte, questo è lo smartphone che fa per voi.

Qui sotto vi riproponiamo la scheda tecnica dell’Oukitel U18:

  • Dimensioni dello smartphone: 150,5mm*73,2mm*10.0mm con un peso di 231,75g;
  • Display da 5,85” con risoluzione HD+ (1512*720 pixel), form factor 21:9 e display curvo 2.5D;
  • SoC MediaTek MT6750T con GPU Mali T860;
  • 4 giga di memoria RAM e 64 giga di spazio d’archiviazione (espandibile);
  • Fotocamera posteriore con doppio sensore Sony da 16+5MP e doppio flash LED;
  • Fotocamera anteriore con sensore singolo da 13MP;
  • Batteria da 4000 mAh con supporto alla Quick Charge;
  • Supporto al Face ID e sensore fingerprint posto posteriormente;
  • Supporto alla rete 4G, Wi-Fi Dual Band, Bluetooth 4.2, GPS, GLONASS, NFC e supporto Dual Sim;
  • Uscita USB Type C (non è presente il jack da 3,5mm);
  • Android 7.0 Nougat (upgrade ad Oreo nei prossimi mesi)

 

Sono un ragazzo di 21 anni che ha la passione per qualsiasi cosa abbia un display che si accenda. Preferisco gli smartphone Android perché amo la personalizzazione assoluta.

Commenti