in

Nokia Reefshark: Il futuro chipset 5G con Intelligenza Artificiale

Il nuovo chipset sviluppato per il 5G da Nokia sar&agrave Reefshark, intelligente ed innovativo!

Nokia è pronta al 5G e questo lo si può notare grazie allo sviluppo di nuovissime tecnologie che supporteranno il nuovo procollo della connessione mobile di quinta generazione. Abbiamo visto in precendenza come inizialmente nel mercato mondiale, pochissime aziende come Huawei (che in Italia assieme a Vodafone stanno sviluppando la prima rete 5G con Milano capitale europea del 5G), e ZTE si stanno interessando allo sviluppo di tecnologie per le future reti che potremmo già vedere lanciate nel Q3 del 2018.

Dopo Huawei e ZTE anche Nokia si è inserita nello sviluppo delle tecnologie 5G presentando ieri un futuro chipset denominato Reefshark (in italiano letteralmente “squalo di barriera corallina”) che dovrebbe portare grossissime novità nell’attuale sviluppo delle connessioni mobili di ultima generazione. Questo è il primo chipset dedicato a smartphone e all’ IoT che sarà basato sulla futura architettura Future X e dotato di supporto all’ intelligenza artificiale.

Future X e Reefshark di Nokia come funzioneranno

L’obiettivo dell’architettura Future X e di Reefshark è quello di ridurre i costi, ingombro e consumi energetici adottando diverse soluzioni innovative: in modo particolare grazie allo sviluppo di una nuova tipologia di antenna MIMO e al nuovo processo produttivo rinnovato. Grazie a tutto ciò, è stato possibile aumentare le prestazioni del comparto radio e ridurre le dimensioni del chipset di circa il 50% rispetto ai prodotti che utilizzano componenti separati, mentre nel comparto consumi si sono registrati cali del 64% rispetto agli attuali chipset.

Reefshark farà parte del baseband Nokia AirScale come plug-in, sarà aggiornabile via software per supportare ogni funzionalità del 5G completamente e garantire un throughput fino a 84 Gbps per modulo. Inoltre, la AI di Nokia sarà in grado di monitore e ottimizzare in tempo reale le baseband alle esigenze della rete.

Grazie a nuove unità radio, core e SDN è possibile aumentare le capacità delle reti 5G, offrendo più scalabilità e performance con un costo inferiore del 30%.

Future X e Nokia Reefshark verranno presentati durante questo MWC 2018, che sarà sicuramente interamente incentrato sul 5G. Nokia è gia al lavoro con oltre 30 operatori partner per trovarsi pronta al lancio di questa tecnologia nel Q3 del 2018.

#Staytech #Staytechzoop

Buona reazione! 😀

Written by Stefano Santoro

Tutto ciò che riguarda hi-tech ed informatica mi ha sempre affascinato fin da piccolo, ho 20 anni e studio Informatica all'Università di Bari "Aldo Moro". Il mio sogno nel cassetto è fare della mia passione, l'informatica un lavoro; ma per ora mi fermo solo a condividere con voi questo nuovo, bellissimo ed inesplorato mondo che è l'informatica. That's me, enjoy it!

iPhone X novità batteria

iPhone X 2018: nuove ipotesi sulle batterie

Xiaomi sbarca finalmente in Italia!