in

Strava: l’app di fitness che ha rivelato le posizioni delle basi militari USA

L’app di allenamento per sportivi ha reso pubblici le posizione di basi militari americane top-secret nel mondo

Strava l’app per monitoraggio delle attività sportive utilizzata nell’elaborazione dei dati degli allenamenti di ciclisti e corridori, a quanto pare le informazioni fornite sarebbero troppe.

Inconsapevolmente ha fornito informazioni sensibili ad alcuni utenti per lo più soldati e militari che tramite i dati riguardanti le loro abitudine e le loro sedi lavorative pur dovendo rimanere protette.

A Novembre 2017 ha pubblicato una mappa di termica che raccoglie all’incirca un miliardo di attività, con una distanza totale di 27 miliardi di chilometri con una dimensioni di 10 TeraByte di dati RAW.

Un studente del Australian University ha notato che i dati raccolti da Strava includevano anche i tragitti effettuati dai militari e della Sicurezza Nazionale.

Alcuni dati raccolti in Australia indicano alcuni tragitti intorno all’area di Pine Gap una zona top-secret, anche se qualcuno ha fatto notare come la zona fosse contenuta anche in Google Maps.

L’obiettivo di questa applicazione era quello di trasformare ogni smartphone in un computer per la corsa e il ciclismo, con la possibilità di sincronizzarsi con activity tracker, cardiofrequenzimetro e qualsiasi altra cosa che raccoglie dati tramite la posizione.

L’app prevede anche la possibilità per l’utente di impostare alcune zone dove interrompere il tracciamento nel raggio di un chilometro, fatto l’accesso ad una di queste aree il tracciamento sparisce rendendo più difficile rintracciare la posizione del posto di lavoro o di dove abita l’utente.

Quindi se ogni utente avesse impostato queste zone d’ombra questo problema non ci sarebbe stato, in teoria sarebbe così ma in pratica secondo Ruser non è tanto l’accesso alla mappa ma l’accesso ai modelli comportamentali dell’utente.

Ciò che ha permesso la scoperta di questa grave violazione della privacy è stata la particolare attenzione per la zona siriana dedicata da questa app, i dati della zona permetterebbero di determinare precisamente la posizione della base militare presente in Siria.

Le organizzazioni dovrebbero far particolare attenzione a queste tecnologie che permettono di avere accesso alla posizione in tempo reale dell’utente, il regolamento generale sulla protezione dati europeo prevede che la posizione sia un dato sensibile la cui pubblicazione va effettuata con la massima cura e discrezione possibile da parte del servizio cui ne ha accesso.

Mappa di un complesso militare segreto generata dai dati raccolti da Strava

Written by Davide Moro

Sono un ragazzo giovanissimo "tecnology addicted" pugliese precisamente di Ostuni, da quando ero piccolo già la tecnologia mi affascinava in tutti i suoi aspetti, alla fine è diventata una delle tante passioni che ho. E sopratutto mi piace condividerla con voi informandovi delle ultime notizie del settore.

Online le nuove immagini del Laowa 9mm F/2.8 per Sony E-Mount

iPhone X novità batteria

iPhone X 2018: nuove ipotesi sulle batterie