, ,

Samsung brevetta un nuovo modulo ISOCELL per abilitare la doppia fotocamera anche nei device più economici

Samsung, leader nel settore smartphone e tablet, brevetta un nuovo modulo che permetterebbe, ai device di fascia bassa, di poter far uso della doppia fotocamera.

La doppia fotocamera è diventata ormai una caratteristica base dei device di fascia alta per ogni casa produttrice. Samsung, però, vuole portare questa novità anche nei device di fascia bassa infatti ha rilasciato, nella giornata odierna, nuove notizie inerenti ad un nuovo modulo ISOCELL che permetterebbe di poter far uso della doppia fotocamera anche negli smartphone più economici.

Samsung ha spiegato che era quasi impossibile introdurre questa feature nei telefoni attuali poiché si andava contro a delle irregolarità a livello hardware e software. Così, con questo nuovo software creato ad hoc, la casa produttrice può tranquillamente far uso del modulo Dual Camera anche nei device di fascia bassa, permettendo così di poter ottenere due importanti caratteristiche: il “fake” bokeh e una riduzione evidente del rumore per scatti ad alta sensibilità ISO.

Il nuovo modulo verrà creato attraverso due algoritmi, ben diversi l’uno dall’altro, che permetteranno di poter sfruttare al meglio queste due nuove caratteristiche. I due algoritmi verranno basati: uno su un doppio sensore fotografico (13MP e 5MP) con finalità rivolta al Bokeh e l’altro da due sensori da 8MP per scatti ad alta sensibilità. Samsung ci tiene a dire che questi software non rimarranno per molto tempo esclusiva della casa produttrice ma verranno quasi sicuramente messi in vendita in modo da poter trovare la Dual Camera anche in altri device non Samsung.

Fotografo in erba, amo comunicare con le mie immagini e parlare del mercato fotografico e tecnologico nelle loro più complete e disparate forme

Commenti