in

HomePod: svelati i suoi segreti grazie al teardown di iFixit

iFixit ha smontato l’HomePod e ci ha mostrato tutti i segreti

iFixit smonta letteralmente l’HomePod di Apple

Come al solito, come accade con tutti i prodotti Apple, quelli di iFixit hanno smontato completamente l’HomePod svelandoci tutti i suoi segreti.

Anche l’HomePod è finito sul banco di prova di iFixit ed è stato sottoposto all’ormai noto teardown con il quale è possibile conoscere il grado di riparabilità di un prodotto tecnologico.

homepod teardown ifixit

Purtroppo al momento il primo smart speaker di Apple ha ottenuto una sonora bocciatura; infatti ha totalizzato un punteggio di 1 su 10. Nonostante questo iFixit loda l’ottima qualità costruttiva del prodotto e alcune intelligenti scelte di progettazione, come ad esempio l’utilizzo delle viti per veicolare corrente tra i diversi strati dei componenti.

Il voto sulla riparabilità è fondamentalmente così basso a causa dall’impossibilità, riscontrata dal team di iFixit, di aprire l’HomePod senza doverlo distruggere fisicamente, arrivando ad utilizzare persino una sega per riuscire a smontarlo. Nonostante l’approccio drastico, il teardown ha svelato la presenza di meccanismi che potrebbero permettere di effettuarne un’apertura non invasiva, anche se non si è ancora capito come.

HomePod caratteristiche e dispositivi interni

Guadando al suo interno possiamo vedere il gigantesco magnete del woofer che si occupa dei bassi, i 7 speaker e i 6 microfoni per l’ascolto e di alcuni microfoni a bassa frequenza che vengono utilizzati da HomePod per procedere alla calibrazione del suono in tempo reale. Tutti elementi che contribuiscono ad ottenere un’eccellente qualità audio che viene attribuita allo speaker.

homepod teardown ifixit

Lo smart speaker di Apple è dotato di un chip Apple A8 e 16 GB di memoria interna che al momento non risultano accessibili a noi utenti. Al momento non si hanno certezza riguardo la memoria RAM; dovrebbe ammontare ad 1GB.

Un’altra qualità davvero interessante dell’HomePod è il tessuto che avvolge il dispositivo. Realizzato con una particolare finitura che non permette di interferire con l’audio e proteggere il dispositivo da polvere e sporcizia; per questa caratteristica è stato definito come “invisibile al suono“.

Nella parte inferiore è presente un sigillo in gomma dove è nascosta una porta a 14 pin che viene utilizzata da Apple per effettuare la diagnostica nei centri di assistenza. Nella parte superiore uno strato di colla nasconde la griglia di 19 LED che permette ad HomePod di riprodurre delle animazioni colorate durante l’interazione con Siri.

Written by Giulio Antenucci

Amo la musica, mi mette di buon umore. Appassionato di tecnologia: #APPLE addicted; amo essere sempre informato riguardo le ultime novità tecnologiche. Mi piace fotografare ed amo stare in compagnia davanti una birra

Smartphone Android usati all’insaputa degli utenti per fare mining di Criptovalute

Xiaomi presenta ufficialmente Redmi Note 5 Pro