in

I nuovissimi Redmi 5 Plus e Redmi Note 5 di Xiaomi ricevono il supporto ufficiale della TWRP | modding

I nuovi smartphone di casa Xiaomi Redmi 5 Plus e Redmi Note 5 ricevono ufficialmente la TWRP recovery dal team di sviluppo TeamWin

Buone notizie dal team degli sviluppatori TeamWin della custom recovery più usata nel mondo modding di Android, la TWRP (TeamWin Recovery Project) sui nuovi due smartphone medio di gamma della casa cinese Xiaomi: ora infatti è possibile flashare, in maniera del tutto ufficiale la nota recovery Android alternativa anche per questi due smartphone, aumentando così il numero di device supportati in maniera ufficiale (prima, infatti, esistevano solo versioni della TWRP “unofficial” sviluppate da programmatori di terze parti).

Redmi 5 Plus e Redmi Note 5 ricevono il supporto ufficiale alla TWRP recovery

Questa buona notizia, fa si che, chi voglia acquistare uno dei due nuovi modelli dei medio di gamma di Xiaomi, possa moddare (ovvero installare ROM Android alternative a quelle di fabbrica) il proprio dispositivo. Molti dei nostri lettori non saranno esperti di modding o geek in materia, ma per quei pochi nerd e geek o semplicemente eterni scienziati che vogliono provare tutto, sanno di che cosa si stia parlando.

Il supporto avviene in contemporanea a due device (cosa che non è mai capitata fin ora), per un semplice motivo: perche i due device Redmi 5 Plus e Redmi Note 5 sono essensialmente per Xiaomi lo stesso smartphone (sorpresi eh!?) con un unico nome in codice ma con due nomi commerciali diversi a seconda dei mercati (Redmi Note 5 per il mercato internazionale e Redmi 5 Plus per il mercato cinese)

Custom ROM Xiaomi Redmi 5 Plus e Redmi Note 5

Ma perché l’utente dovrebbe moddare il suo nuovissimo Redmi 5 Plus o Redmi Note 5? Semplice, perché attraverso il modding l’utente, come già detto, può installare altre custom ROM, cucinate da altri sviluppatori che possono migliorare di molto il nostro dispositivo. Attualmente sono già disponibili per questi device, che con MIUI 9 montano Android 7.1.1 Nougat due custom ROM note agli addetti ai lavori: la ROM Xiaomi.eu basata su MIUI 9 China Stable o Developer su base Android Nougat pulita di Google Apps inutili e di bloatware cinesi oppure la ROM LineageOS 14.1 basata su Android 8.1 Oreo, anche se ancora in fase di beta.

Quindi, se sei un utente geek, nerd, smanettone oppure semplicemente un appassionato di tecnologia che vuole entrare nel mondo del modding con uno smartphone potente e a costi moderati la tua soluzione può essere un Redmi 5 Plus o un Redmi Note 5, ora supportati ufficialmente dalle più svariate communità di modding che si trovino online.

#Staytech #Staytechzoop

Buona reazione! 😀

Written by Stefano Santoro

Tutto ciò che riguarda hi-tech ed informatica mi ha sempre affascinato fin da piccolo, ho 20 anni e studio Informatica all'Università di Bari "Aldo Moro". Il mio sogno nel cassetto è fare della mia passione, l'informatica un lavoro; ma per ora mi fermo solo a condividere con voi questo nuovo, bellissimo ed inesplorato mondo che è l'informatica. That's me, enjoy it!

Twitter app mac

Twitter elimina la sua app per Mac

Microsoft “abbandona” Windows Phone 7.5 e 8.0