in

GEEKY

Addio alle applicazioni spia sui nostri device con Android P

Android P renderà impossibile l’installazione di software spia su tutti i terminali

Il prossimo corposo aggiornamento di Android porterà cn se numerose novità non solo a livello grafico e funzionale, l’update sarà incentrato anche sulla sicurezza, un tema molto sentito in questi ultimi mesi.

Android P, così sarà chiamato il successo di Oreo, non permetterà alle applicazioni inattive di avere accesso al microfono e alla fotocamera. Infatti utilizzando i parametri Doze, il sistema di gestione energetica del sistema operativo, l’applicazione verrà automaticamente contrassegnata e non avrà sistematicamente l’accesso a queste componenti delicate.

Android P ferma l’accesso alle app spia

Detto in parole povere con Android P tutte le applicazioni che vengono messe i background o che il più delle volte si installano senza creare un icona sul vostro smartphone verranno gestite in maniere diversa da come accade sulle attuali versioni di Android.

Attulmente infatti è possibile dare dei permessi ad applicazioni, utilizzate per spiare il telefono, che girando a vostra insaputa sul terminale possono avere accesso a fotocamera e microfono, trasformando così il vosto amato cellulare in una potentissima microspia mettendo a rischio la vostra privacy e sicurezza.

 

Written by Matteo Vismara

Tecnologicamente attivo, "addicted" a tutto ciò che si illumina e che produce codice binario, cresciuto a pane e tecnologia cercherò di tenervi informati sulle ultime novità spaparanzato su quel ramo del Lago di Como.

Lenovo Cardio Plus HX03W lo smartband intelligente

Cosa sono le liste broadcast di WhatsApp?