in ,

HAI VINTO

Ulefone T2 e T2 Pro: design e potenza nello stesso dispositivo

Riuscirà Ulefone ad imporsi nel mercato del robottino verde?

Ulefone, con la sua nuova gamma, offre un connubio perfetto tra bellezza e prestazioni elevate

Come spesso accade, il MWC è lo scenario dove vengono presentati i device dei brand più blasonati: si passa da Samsung (vedi S9) a Sony (vedi XZ2). Eppure, anche i brand emergenti o più piccoli hanno la possibilità di mettersi in evidenza, presentando i loro prodotti.

Ulefone, noto brand cinese, ha deciso di entrare a gamba tesa nel mercato degli smartphone, presentando una gamma che fa dell’estetica il loro punto forte: stiamo parlando degli Ulefone T2 e T2 Pro.

Presentazione Ulefone T2 Pro

Riguardo alla prima versione, proprio nella parte anteriore, possiamo ammirare uno schermo che, a differenza dei borderless presenti sul mercato, ha una percentuale di schermo/cornice altissima: questo implica un display molto grande, che primeggia nella parte anteriore, il quale possiede delle cornici (ridotte) solo nella parte anteriore.

Nell’Ulefone T2, il display che è stato montato, ha una diagonale di 6,18” con risoluzione FullHD+ (2160×1080 pixel) avente form factor 18:9. Nella parte superiore, in posizione centrata, è presente il notch (tacchetta che abbiamo imparato a conoscere con IPhone X), il quale contiene il sensore fotografico e la sensoristica varia. Altro punto di forza di questo T2 è la presenza del sensore fingerprint all’interno del display (è stato Vivo ad implementare per prima questa tecnologia), che dovrebbe essere meno reattiva rispetto al fingerprint “fisico”.

Notch Ulefone T2

Il SoC che è stato scelto è il MediaTek Helio P40, accompagnato da 6 giga di memoria RAM e 128 giga di spazio d’archiviazione.

Anche il reparto fotografico risulta essere all’avanguardia: infatti, posteriormente, è stata collocata una fotocamera con doppio sensore (21MP+13MP), mentre nella parte anteriore troviamo una fotocamera con sensore singolo da 13MP.

sezione posteriore Ulefone T2

La batteria che deve erogare energia per il device, ha una capienza di 4400 mAh: non sappiamo se supporta la Quick Charge e la ricarica wireless.

Il sistema operativo che è stato installato all’interno del device è Android 8.1 Oreo, il quale dovrebbe essere quasi Stock.

Il fratello maggiore, T2 Pro, non possiede solo il processore e le memorie più prestanti, ma possiamo cogliere un cambiamento estetico: infatti ci troviamo dinanzi ad un display con diagonale di 6,7”, con risoluzione FullHD+ e con form factor 19:9. Ovviamente, anche in questo device è presente il sensoe fingerprint all’interno del display.

Ulefone T2 Pro real pic

Il SoC che è stato scelto per questa versione “maggiorata” è il nuovo MediaTek Helio P70, accompagnato da ben 8 giga di memoria RAM e 128 giga di spazio d’archiviazione.

Il reparto fotografico risulta essere, in parte, il medesimo del fratello minore: infatti troviamo gli stessi sensori fotografici posteriori, mentre troviamo un sensore da 16MP nel notch anteriore: questo è accompagnato dal sensore di sblocco facciale, che dovrebbe avvenire via software.

La batteria che è stata scelta per questo T2 Pro ha una capienza molto elevata: ben 5000 mAh, mentre il sistema operativo è lo stesso della versione classica

Ulefone T2 Pro sezione completa

Un altro fattore che differisce fra i due device è il prezzo: mentre la versione T2 la possiamo acquistare ad un prezzo di 250€, la versione maggiorata la possiamo acquistare a 380€.

Riuscirà Ulefone ad acquistare il consenso della community del robottino verde, oppure non rispetterà le aspettative create attraverso la pubblicazione delle schede tecniche?

 

Written by Alessandro Ricatti

Sono un ragazzo di 21 anni che ha la passione per qualsiasi cosa abbia un display che si accenda. Preferisco gli smartphone Android perché amo la personalizzazione assoluta.

iCloud: Apple conferma che si appoggia anche su Google Cloud Platform

Sigma presenta nove lenti ART per il sistema Fullframe di Sony