in ,

Vivo APEX è stato ufficializzato dalla casa cinese

Vivo APEX potrebbe essere lo smartphone più bello del 2018!

Vivo, azienda cinese, dopo aver presentato il primo smartphone avente il sensore fingerprint all’interno del display, è pronta a produrre il primo smartphone quasi totalmente borderless.

Il device in questione, chiamato Vivo APEX, era stato presentato come prototipo al MWC: in questi giorni è arrivata l’ufficialità del dispositivo.

Vivo APEX

Il Vivo APEX possiede un display OLED avente una diagonale da 5.99”, con risoluzione non definita e con form factor che dovrebbe essere 18:9. La peculiarità di questo smartphone, come abbiamo anticipato in precedenza, è la percentuale di display rispetto alle cornici: ben 91%. Questo implica di avere un display che possiede delle cornici ridottissime rispetto alla concorrenza.

Parte anteriore Vivo APEX

Ovviamente, per far si che questo progetto possa essere realizzato, Vivo ha deciso di inserire all’interno del display, grazie alla tecnologia COF, i sensori ambientali e di luminosità, l’altoparlante e la capsula auricolare (quest’ultima è stata già integrata nel display dallo Xioami Mi MIX).

Una delle domande che ci si potrebbe porgere e dove trovare il sensore fotografico anteriore. Vivo è riuscita ad ottimizzare anche questo, infatti è integrata nello smartphone e, alla bisogna, fuoriesce e, dopo circa 8 secondi, è pronta all’uso.

fotocamera anteriore Vivo APEX

Il SoC che, probabilmente, verrà installato in questo Vivo potrebbe essere il Qualcomm Snapdragon 845 ma, riguardo alla memoria RAM e allo spazio d’archiviazione, non abbiamo informazioni ben precise o quantomeno veritiere.

Possiamo dichiarare che questo smartphone accontenta anche le esigenze degli audiofili: infatti sono stati installati ben 3 amplificatori che rendono il suono più alto e definito.

Riguardo al reparto fotografico, non abbiamo informazioni ben definite: possiamo suppore che verrà implementato il doppio sensore fotografico posteriore, dotato di Super HDR e di intelligenza artificiale (vedi Huawei Mate 10 Pro).

Parte anteriore Vivo APEX

Ovviamente, come suo fratello Vivo X20 Plus, questo APEX possiede il sensore fingerprint integrato nel display. A tal proposito, dopo aver accolto tutte le critiche e le osservazioni riguardo a questa nuova tecnologia, in Vivo hanno deciso di ampliare la superficie utile per analizzare le impronte digitali (a differenza del piccolo sensore integrato nel fratello minore, in questo APEX il sensore si espanderà fino a metà display).

Purtroppo, non abbiamo altre informazioni veritiere: non ci resta che attendere l’ufficializzazione della scheda tecnica di questo dispositivo, il quale potrebbe dettar legge in materia di design.

Written by Alessandro Ricatti

Sono un ragazzo di 21 anni che ha la passione per qualsiasi cosa abbia un display che si accenda. Preferisco gli smartphone Android perché amo la personalizzazione assoluta.

malware android reddrop

Malware Android: ecco RedDrop che preoccupa gli utenti Android

Ticwatch 2/S/E: Mobvoi annuncia l’aggiornamento ad Android Wear 3 a Marzo | ecco le novità