Top News

Oggi siamo lontani dalla vetta non solo per punti …

Vincere ma ripetiamo non convince. La Juventus contro l’Udinese non è partita bene, e fortunatamente nelle mani di De Paul, che non era con la Fiorentina sugli anelli, prima che il match riprendesse e non se ne andasse, nonostante la vittoria e il gol.

La sensazione è che la Juventus stia attraversando molte tempeste, permettendo agli eventi di andare alla deriva nel bene e nel male, che gioca meglio all’inizio del primo tempo e negli spazi piuttosto che giocare, e manca di centrocampisti adattabili e anche di quelli adatti.

Oggi, come oggi, Inter e Milan sono in vantaggio di oltre dieci e nove punti con una partita in più. Il Milan, ad esempio, ha raddoppiato sotto un uomo al Benevento, gli errori arbitrali della Juventus hanno lasciato due punti. Stesso discorso per l’Inter con Crotone, che scende e poi fa quattro e vince 6-2. Insomma, sembra che il nerazzurro, che si è già ripreso dal suo difetto, così come il Milan, abbia una maggiore personalità e voglia di vincere, oltre che capacità di soffrire, che è quello che la Juventus ha perso quest’anno, magari a pancia piena.

Per mercoledì Pirlo deve trovare la chiave per battere il Milan che sicuramente giocherà chiuso e tornerà. Insomma, la velocità che può subire anche la Juventus.

Finora i bianconeri non hanno dimostrato di essere i migliori in Italia, per lottare per lo scudetto dovranno ritrovarsi velocemente e vincere la seconda partita di fila, avvenuta una sola volta a stagione.

Clicca qui, e segui Massimo Pavan su Twitter per interagire con Massimo sulle ultime notizie di calciomercato e sulla Juventus.

READ  Trump wins the title of most admired American man in an annual poll

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *